16 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Parte a Frosinone la campagna di prevenzione cardiovascolare della donna. Ecco come partecipare

Le donne, come è noto, pensano meno a se stesse e si dedicano più agli altri. Le donne, è statistica consolidata, si curano poco e, comunque, meno degli uomini. Ma “vivono con il Cuore” ed hanno “un Cuore grande”. Anziché “quello che le donne non dicono” siamo al “quello che le donne non sanno ma che anche le donne devono sapere”.

E cioè:

  • i problemi di cuore sono la prima causa di morte nelle donne: 1 decesso su 3 è causato dalle malattie cardiovascolari, soprattutto dopo la menopausa;
  • è il genere femminile quello più colpito da patologie cardiovascolari: il 46,8% delle donne muore per infarto, ictus, embolia o trombosi, contro il 37,5% degli uomini. Questa incidenza si realizza progressivamente dopo i 50 anni e si raggiunge intorno ai 75;
  • negli ultimi 15 anni i casi di infarto femminile sono triplicati;
  • le donne sono meno consapevoli del loro specifico rischio cardiovascolare e tendono a trascurare i sintomi.

Inoltre nel nostro Paese siamo ancora in ritardo nelle iniziative di sensibilizzazione destinate alle donne. Per queste ragioni la Direzione Aziendale, su iniziativa del Direttore Generale Isabella Mastrobuono, ha deciso di dedicare alla donna – una volta a settimana – un Ambulatorio per prevenire le malattie cardiovascolari.

La Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Prevenzione Cardiovascolare del Dipartimento di Scienze Mediche, di cui è Responsabile il Dott. Pecchioli, il martedì – per tutte le prime visite e controlli – a partire dalle ore 8,30 e per l’intera mattinata, effettua lo Screening per la prevenzione delle malattie cardiovascolari femminili. Si accede alle prestazioni prenotando al CUP.

Menu