CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
mercoledì 1 febbraio 2017 redazione@ciociaria24.net

Paolo Ceccano chiama a raccolta la sinistra per sconfiggere la «peggiore amministrazione di destra» a Frosinone

La federazione del PRC di Frosinone di fronte alle prossime elezioni comunali del capoluogo avverte la necessità di creare le condizioni affinché la Sinistra tutta intera sia una efficace alternativa alla destra che con Ottaviani ha dato prova di inettitudine di governo e incapacità nel dare una pur minima risposta ai molti problemi che affliggono la città

Che sia necessario sostituire questa giunta in maniera definitiva ormai è acclarato e testimoniato dall’immobilismo in cui versa il capoluogo. Ultimo in tutte le classifiche nazionali, maglia nera per inquinamento e per la piaga della disoccupazione. La sinistra quindi si deve candidare a questo compito. Il PRC pertanto propone a tutte le componenti e personalità della Sinistra frusinate di aprire un confronto mirato a costruire una proposta politica ed elettorale efficace. Una proposta in cui la città si possa riconoscere e riprendere con slancio un nuovo cammino per andare oltre l’attuale palude amministrativa e anche sociale.

Siamo consapevoli delle capacità che la Sinistra le possiede. Ma non bisogna disperderle. Siamo consapevoli che nella sinistra allignano diverse ipotesi e diverse interpretazioni del come rispondere all’appello elettorale ma questa diversità deve essere una risorsa, una ricchezza che sia un vantaggio nei confronti dei soliti schemi truffaldini e partitici, in cui si nascondono viepiù i soliti noti e stancanti volti dei politici “di professione”.

Il PRC, consapevole di tutto questo, propone a tutti i candidati che si riconoscono nei valori democratici e di sinistra, da Pizzutelli a Cristofari e Iacovissi, di farsi promotori di una ampia discussione e di chiamare a raccolta tutta l’umanità politica della sinistra che si rispecchia nei suoi valori. I partiti facciano tutti un passo indietro liberando così una prateria, per la creazione di un fronte popolare largo e civico che vada dai comunisti ai cristiani di Papa Francesco insieme a tutti i cittadini e le cittadine del capoluogo che si riconoscono nei valori della solidarietà, del lavoro, dell’ambiente, della salute, dei beni pubblici e tutti i temi così cari alla sinistra e cosi lontani da Ottaviani e tutta la sua cordata, che pur nascondendosi e camuffandosi corririsponde al popolusimo di Berlusconi ed al razzismo di Salvini e delle destre più becere. Quindi chiediamo alle tre personalità di farsi motore, coinvolgendo i cittadini e le associazioni, di una sintesi in termini di candidatura e di stesura programmatica per mettere a punto una proposta elettorale efficace e significativa. Noi comunisti ci siamo, per Frosinone e non contro Frosinone.

Il segretario Prc-Se Paolo Ceccano

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
Menu