Operazione antiprostituzione su Frosinone, Cassino, Sora e Fiuggi

All'operazione della Questura ha partecipato anche personale della Squadra Mobile

Prosegue l’attività di prevenzione sul territorio della provincia disposto dal Questore Santarelli. La sicurezza diventa l’obiettivo primario dell’attività della Polizia di Stato che scende in campo per rafforzare i servizi di prevenzione. L’analisi delle criticità registrate nel territorio provinciale ha determinato la predisposizione di un articolato piano d’intervento finalizzato all’innalzamento del livello di sicurezza. I controlli sono stati effettuati nel capoluogo, a Cassino, Sora e Fiuggi, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione.

In particolare l’attività di polizia ha interessato lo stradone ASI a Frosinone e la zona industriale di Cassino. 18 le ragazze, tutte straniere, identificate a Frosinone, due di loro sono state denunciate, una per atti contrari alla pubblica decenza e l’altra per inosservanza al foglio di via obbligatorio, mentre per 5 di loro è stato adottato il provvedimento del foglio di via obbligatorio. A Cassino sono state identificate 6 cittadine straniere. Una donna, di origine rumena, è stata denunciata per inosservanza al foglio di via obbligatorio, mentre per un’altra è stato emesso un provvedimento di foglio di via obbligatorio.

Importante nei servizi anche la partecipazione del personale della Squadra Mobile per svolgere una specifica attività investigativa finalizzata alla repressione dello sfruttamento della prostituzione. Nel corso dei diversi posti di controllo effettuati dal personale della Polizia di Stato sono state identificate 197 persone e ritirare 9 patenti di guida. Proseguirà anche nei prossimi giorni l’attività di prevenzione secondo un modello di sistema integrato di controllo del territorio che vede il coinvolgimento delle diverse articolazioni della Polizia di Stato, ognuna impegnata per i profili di specifica competenza.

Menu