domenica 7 dicembre 2014

Ondata di furti in Ciociaria gli uomini del Reparto Prevenzione Crimine Lazio

Aveva nascosto la droga in un comune vaso vicino alla finestra del soggiorno e l’aveva ricoperta con del terriccio: questo l’abile stratagemma escogitato da un 23enne di origine rumena, residente nella parte bassa del capoluogo. Gli uomini della Squadra Mobile e delle Volanti, impegnati in un mirato servizio per la prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, si sono però insospettiti perché nel vaso non c’era alcuna presenza di piante, ma solo di un cacciavite ben piantato sulla terra.

I poliziotti smuovono il terriccio e scoprono, abilmente occultate, numerose dosi di cocaina e marijuana. Per l’uomo, che aveva a carico già altri precedenti per gli stessi reati, scattano quindi le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Questo arresto è il frutto di un più ampio servizio del controllo del territorio che il Questore Santarelli ha disposto per prevenire e reprimere i reati predatori in occasione delle prossime festività.

Anche il territorio del cassinate è stato oggetto, infatti, nella nottata, di incisivi controlli di Polizia che hanno visto all’opera gli uomini del Commissariato unitamente agli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio appositamente richiesti per rinforzare le pattuglie sul territorio. Con la preziosa collaborazione del personale dell’Ispettorato del Lavoro e della SIAE gli agenti hanno verificato requisiti ed autorizzazioni di alcuni locali pubblici, in particolare di quelli dove si praticano intrattenimenti musicali. Due persone denunciate, due sanzioni amministrative elevate e due attività imprenditoriali sospese con contestuale sequestro di apparecchiature per la diffusione sonora è il positivo bilancio dei controlli effettuati ai quali si aggiungono l’identificazione di oltre 60 persone ed il controllo di 40 autovetture.

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1