Pubblicità
sabato 15 ottobre 2016 redazione@ciociaria24.net

“Night Shoot”: tutti i dettagli della grande operazione antidroga dei Carabinieri di Frosinone

Questi i dettagli dell’operazione Night Shoot diffusi stamane dall’Ufficio Stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone.

«Nella mattinata odierna, in questa Provincia, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frosinone, in collaborazione con militari dell’Arma territoriale, una unità del nucleo Cinofili Carabinieri di Roma, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. presso il Tribunale di Frosinone, su richiesta della locale Procura, sostituto Procuratore, dott.ssa Monica Montemerani, nei confronti di 7 persone.

I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un’attività d’indagine intrapresa per arginare un dilagante e redditizio fenomeno di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti individuato nell’area nord di questa Provincia.

Le indagini, avviate agli inizi del mese di ottobre 2014 e condotte sino al mese di marzo 2015, hanno permesso di acquisire univoci elementi probatori a carico dei destinatari del provvedimento ai quali, a vario titolo, vengono contestati i reati di concorso in traffico, lavorazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, è stata accertata l’esistenza di un gruppo criminoso, composto da soggetti che hanno organizzato un sistema di approvvigionamento, detenzione, lavorazione/trasformazione e spaccio di sostanza stupefacente tipo cocaina ed hashish, con base logistica in un’abitazione ubicata in zona periferica del Comune di Ferentino. Tale condotta di reato ha garantito ai componenti del gruppo notevoli vantaggi economici, quantificabili, così come potuto stimare ed accertare in appena sei mesi di attività, in circa trecentomila euro complessivi.

Il sistema utilizzato dal gruppo si basava su una serie di figure:

– Promotori ed organizzatori con il compito di reperire ingenti quantitativi di droga da immettere nel mercato locale attraverso contatti con grossisti operanti anche in più Province; gestione di una vera e propria base logistica all’interno della quale lavorare, tagliare la cocaina preparandola in dosi e trasformarne una parte in crack; rivendita al dettaglio;

– Grossisti che, grazie ad una serie di contatti e conoscenza all’interno di dinamiche criminali specializzate nel particolare settore anche di altre Province, erano in grado di assicurare l’ approvvigionamento della sostanza stupefacente e garantirne anche il trasporto sino a destinazione attraverso figure di fiducia ed insospettabili con il compito di corriere;

– Corrieri, figure insospettabili che si prestavano, attratti dal facile guadagno, al trasporto di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente poi immessi sul mercato locale;

– Spacciatori, persone di fiducia e vicine al promotore ed organizzatore.

Nel corso delle indagini sono state già arrestate, in flagranza di reato, sei persone ed altrettante segnalate alla Prefettura, quali assuntori nonché sequestrati 11 kg di hashish, 1 kg. di cocaina, 90.000 € (novantamila/00) circa in contanti, bilancini elettronici di precisione e materiale vario utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.

I destinatari della misura si identificano in C.M. cl. 1981, originario di Ferentino, P.D. cl. 1977, originario di Ferentino, M.G. cl. 1978, originario di Frosinone, C.P. cl. 1971, originario di Fumone, G.D. cl. 1973, originario di Ferentino, I.M. cl. 1976, originario di Ferentino, M.E. cl. 1987, di origine albanese, ma da anni stabilmente in Italia.

Tutti gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Frosinone».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA