martedì 13 maggio 2014

Muore in Guinea dove era andato per lavorare: Sant’Elia Fiumerapido in lacrime

Una storia dell’Italia dei giorni nostri, una storia di lavoro cercato e trovato lontano da casa, volontariamente o per causa di forza maggiore, chissà. Domenico Antonio Arpino, 52enne di Sant’Elia Fiumerapido, lavorava a Malabo in Guinea Equatoriale come imbianchino. Domenica è stato stroncato da un malore. Era un uomo mite, ma soprattutto un lavoratore. La sua salma verrà rimpatriata tra qualche giorno, i funerali si terranno in località Portella, dove viveva con la sua famiglia.

Ti potrebbe interessare
Riabilitazione protesi spalla: a Roma c'è la soluzione per voi

Protesi spalla Roma - Le procedure per la riabilitazione dopo un'operazione di protesi alla spalla sono sempre più frequenti, grazie soprattutto alla riuscita degli ...

Posturale individuale a Roma: la migliore l'abbiamo provata noi

Posturale individuale Roma - La posturale individuale è diffusissima a Roma. Ma quale scegliere? A chi e dove rivolgersi? Come fare per evitare di perdere ...

Crio ultrasuoni a Roma: come scegliere il posto giusto per effettuare il trattamento

Crio ultrasuoni Roma - Prima di selezionare un centro fisioterapico a Roma nel quale si effettuano trattamenti con crio ultrasuoni, bisogna avere un'idea chiara ...

Come scrivere un annuncio pubblicitario efficace

Web Copywriting - Per un articolo pubblicitario il titolo e l’immagine di copertina sono essenziali. Per entrambi vale la stessa regola: punta ...