19 novembre 2012 redazione@ciociaria24.net

MULTISERVIZI FROSINONE, Domenico Belli (SEL): “Soluzione definitiva per i lavoratori”

“Per i lavoratori della Multiservizi di Frosinone occorre perseguire l’unica soluzione in grado di garantire continuità nell’erogazione dei servizi pubblici e rispetto per i lavoratori che in tutti questi anni hanno coperto carenze d’organico pubbliche a costi irrisori: l’assunzione nei ranghi dell’Amministrazione comunale”, così il Segretario cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà, Domenico Belli, nel commentare la vertenza scatenata dai lavoratori della Multiservizi di Frosinone in questi ultimi giorni.

“L’esperienza dei lavoratori della Multiservizi presso la Provincia e il Comune di Alatri, ci ha insegnato che ogni altra soluzione comporterà l’inevitabile baratro della disoccupazione per decine di lavoratori che da troppi anni sopportano precarietà e bassi salari, pur svolgendo servizi essenziali per i cittadini e le Amministrazioni locali. L’epoca delle esternalizzazioni si è dimostrata un fallimento, continua Belli, capace solo di aumentare gli sprechi e i costi di erogazione di servizi pubblici che debbono tornare ad essere gestiti direttamente dall’Amministrazione locale. I lavoratori della Multiservizi di Frosinone hanno dimostrato in questi lunghi anni di essere persone capaci, competenti e consapevoli dell’importanza delle funzioni da loro svolte; questi lavoratori sono nella sostanza già parte dell’amministrazione comunale e questà realtà non può più essere rinnegata. In questi periodi di profonda crisi, il Comune di Frosinone non può permettersi di gettare nella disperazione lavoratori che non avrebbero alcuna speranza di essere ricollocati nel mondo del lavoro o alla mercé della società privata di turno, vincitrice dell’ennesimo appalto che il Comune dovrebbe assicurare periodicamente per garantire comunque i servizi svolti fino ad oggi dai lavoratori. Ogni altra soluzione diversa dall’assunzione da parte del Comune – conclude Belli sarebbe comunque una profonda ingiustizia per i lavoratori e i cittadini di Frosinone“.

Menu