martedì 20 gennaio 2015

Morire alla stazione: succede anche in Ciociaria

Ogni giorno, specialmente durante la stagione invernale, ascoltiamo in Tv notizie di persone senza fissa dimora che purtroppo vivono e sovente muoiono in situazioni precarie. Ieri un episodio simile si è verificato alla stazione di Frosinone, dove un clochard polacco 65enne è deceduto a causa di un malore.

L’uomo, secondo quanto riportato da La Provincia Quotidiano, sostava nella sala d’attesa dello scalo frusinate quando si è sentito male. I sanitari del 118 accorsi sul posto, purtroppo, non sono riusciti a salvarlo. La salma del poveretto è stata trasferita presso l’obitorio dell’ospedale Spaziani di Frosinone.

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1