3 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Mercoledì 05 Dicembre manifestazione a Roma contro il provvedimento di riordino delle province

Una mobilitazione generale, dalle Alpi all’Aspromonte, per dire no al provvedimento di riordino delle province. Il Sindaco Nicola Ottaviani ha chiamato a raccolta, per mercoledì 5 dicembre 2012, sindaci e presidenti di provincia di tutta Italia per una manifestazione, che si terrà a Roma davanti al Senato della Repubblica, e che si preannuncia molto partecipata.

“Il provvedimento di riordino delle province – ha detto il Sindaco Ottaviani – licenziato dal Governo Monti lo scorso 31 ottobre, si configura come un mostro giuridico, figlio della scarsa conoscenza dei territori, delle loro storie, delle loro specificità e peculiarità di varia natura. Siamo in presenza di un vero e proprio schiaffo alla Costituzione, poiché questo Governo ha partorito un provvedimento che cancella, in un solo colpo, la secolare civiltà giuridica italiana, avendo prodotto una riforma di modifica dell’assetto amministrativo del territorio con decreto legge, pur non ravvisandosene i presupposti di indifferibilità ed urgenza e non seguendo la strada tracciata dai padri costituenti.

Qui non si tratta di difendere il prestigio di un capoluogo o di una provincia, bensì il territorio. Mi sembra abbastanza chiaro cosa comporterà in termini di costi sociali, economici, lavorativi l’effetto che può avere un provvedimento di tal guisa sulla nostra comunità. Non sono contrario alla spending review, anzi sono pienamente favorevole ad una politica di revisione e contenimento della spesa pubblica, cresciuta senza freni e senza controlli soprattutto negli ultimi tempi, ma è inaccettabile la spiegazione per la quale la soppressione di un pugno di province possa consentire il risanamento dei conti dello Stato, quando ben altri sono gli sprechi, più pesanti, in svariati settori dell’amministrazione centrale e nelle Regioni.

Assurdi ed inconcepibili sono, quindi, i metodi utilizzati, le modalità e i criteri che non vanno a toccare le vere fonti di sperpero e che, se dovessero passare, costituirebbero un precedente pericoloso, visto che, un domani, forse neanche troppo lontano, a nessuno potrebbe essere impedito di cancellare, accorpare, spostare anche i singoli comuni senza particolari freni”.

L’appuntamento è per mercoledì 5 dicembre 2012 alle 14 in piazzale Europa per la partenza in pullman alla volta di Roma. Per prenotarsi c’è tempo fino alle 19 di martedì 4 dicembre 2012: si può chiamare l’Ufficio di Gabinetto del Sindaco di Frosinone al numero 0775 265503 o inviare una email all’indirizzo sindaco.ottaviani@comune.frosinone.it, indicando nome, cognome e recapito telefonico.

Menu