martedì 3 maggio 2016 redazione@frosinone24.com

Meningite: «La Regione Lazio offra gratuitamente il vaccino antimeningococcco B»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Daniele Maura Dirigente Fratelli d’Italia A.N.

«Nell’ultimo anno vi è stato in Italia un aumento dei casi di meningite e la nostra regione non è stata esente da tale aumento tanto che solamente nella provincia di Frosinone i casi di meningite riscontrati dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati sette, inoltre è di questi giorni la notizia di un aumento di casi di meningite nella regione Toscana nella provincia di Arezzo, tanto da portare il governo nazionale in accordo con la regione Toscana a prevedere la somministrazione di circa un milione di dosi di vaccino.

La prevenzione delle meningiti batteriche rappresenta una priorità sanitaria complessa perché i batteri che causano meningite sono diversi. Per arrivare all’eliminazione di queste malattie è quindi necessario disporre di più vaccini mirati verso i diversi agenti eziologici. A tal proposito ha ormai superato la fase di sperimentazione ed è ormai disponibile ormai dal 2014 in Italia il vaccino contro il meningococco B (Men B), responsabile della maggioranza dei casi di meningite segnalati nell’ultimo anno in Italia. Ad oggi il Men B è offerto in modo gratuito nelle regioni – Basilicata, Puglia, Veneto, Toscana, Sicilia, Liguria, Friuli Venezia Giulia.

E’ stato dimostrato che tale vaccino sviluppava una reazione immunitaria senza seri effetti collaterali, generando anticorpi attivi contro il 90 % delle forme di meningite B e hanno confermato la potenzialità di primo vaccino ad ampio spettro in grado di proteggere i neonati contro la meningite B. La prevenzione per le infezioni da meningococco B rimane una grande esigenza medica per proteggere i neonati e i bambini. Essa è una delle cause principali della meningite batterica in tutto il mondo, soprattutto tra i neonati, e nel 2006 in Italia ha rappresentato il 63 % della malattia meningococcica.

Con il vaccino contro il meningococco B, oggi è possibile combattere tutti i ceppi di meningite meningococcica più pericolosi e letali, tanto che il Comitato Nazionale Contro la Meningite auspica che a breve anche il Men B sia inserito nel calendario del Piano di Prevenzione Vaccinale di tutte le Regioni in modo che tutti i cittadini possano accedere alla vaccinazione gratuitamente e liberamente, senza discriminazioni reputo non più rinviabile da parte della Regione Lazio inserire il Vaccino antimeningococco B nel piano vaccinale regionale, non è ammissibile che vi sia una discriminazione territoriale e sociale nella stessa Nazione!».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA