domenica 27 maggio 2012

FROSINONE – Maxi appalto sulla Monti Lepini: Spunta una società sospetta. Gdf indaga su due banche del capoluogo

Continuano le indagini degli inquirenti sul maxi appalto della Monti Lepini da 14 milioni d’euro. Sotto la lente d’ingrandimento della finanza ora ci sarebbero due banche del capoluogo. Gli investigatori cercano le tangenti, movimenti bancari, per fornire elementi utili al pm Coletta che ha iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi di corruzione e turbativa d’asta anche l’ex sindaco di Frosinone Michele Marini e l’imprenditore edile di Sora La Rocca. La Procura della Repubblica cita anche una Sas. E proprio sulla società di persone e non di capitali si ipotizza che possano esser transitati i soldi.

L’avvocato Marco Ottaviani, che difende l’ex sindaco Marini, ha chiesto alla Camera di Commercio la visura della Sas perchè il suo assistito non compare tra gli amministratori e soci della suddetta società.

Il direttore responsabile di Frosinone24 – SACHA SIROLLI