lunedì 26 marzo 2012

Massimo Turriziani: Considerazioni a viva voce

Non tutti i mali vengono per nuocere! Tutto sommato la neve è forse stata utile più che dannosa; gran parte delle colture ne hanno beneficiato grazie alla assenza di forti gelate che non hanno distrutto, e gli alberi hanno subìto una potatura certamente drastica e forzata ma forse anche utile e, certamente, sostitutiva degli interventi umani, spesso troppo rari.
Stessa sorte “ripulitiva” ha subìto quella specie di canneto che si trova a FROSINONE, al curvone dei “murales” (via Ciamarra); le canne sono state impietosamente e dannosamente piegate ma –tutto sommato- la visibilità e il decoro del posto ne hanno guadagnato, o per lo meno così io credevo. Questa mattina, infatti, percorrendo la strada in argomento ho potuto constatare che le canne hanno 7 vite come i gatti; infatti stanno gloriosamente risorgendo per tornare a diventare –insieme agli altri rovi- siepe (o se preferite “fratta!!) disordinata, incolta, indecorosa oltrechè ricettacolo e ricovero di ratti, serpenti ed immondizie.
Ma quell’area non ha un proprietario? E il proprietario non può essere invitato, dalle competenti autorità, a pulirla e sistemarla semplicemente in nome dell’igiene e del decoro cittadino?
E’ possibile che le autorità preposte alla tutela e alla vigilanza igienica e del decoro della Città, percorrendo in estate il curvone dei murales –con o senza luci blu- non abbiano notato la “schifezza panoramica” della parte interna dello stesso?
Se non lo hanno notato lo noteranno presto perché –se nessuno interverrà- le siepi si impossesseranno nuovamente dell’area entro una quindicina di giorni, ahimè!!

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.