18 ottobre 2013 redazione@ciociaria24.net

Marino Fardelli: “Riequilibrare il rapporto tra sanità e politiche sociali in Provincia di Frosinone”

“La difficile situazione degli ospedali nella provincia di Frosinone in continua emergenza posti letto, deve fare i conti con una commistione tra sanità e politiche sociali che deve essere riequilibrata”. Ad affermarlo è il capogruppo Lb-Udc alla Regione Lazio Marino Fardelli che, a seguito delle cronache di altre giornate al collasso soprattutto del Pronto Soccorso dello Spaziani di Frosinone, parla di una sanità “penalizzata dal fenomeno della socializzazione che avrebbe bisogno di un riequilibrio interno guidato da parametri di salute diversi”.

Ad analizzare la situazione, con il consigliere Fardelli, è il dirigente dell’Udc provinciale Fabio Celletti secondo il quale “questa commistione sta strozzando la sanità che viene anche sovraccaricata di costi”. Il riferimento è soprattutto alle patologie croniche e post acuzie per le quali “andrebbero creati altri posti letto dedicati ad esempio alla terza età”. Intervenuto anche per dure critiche al nuovo atto aziendale asl, il consigliere regionale Fardelli ha aggiunto: “Il personale sanitario è insufficiente ed è costretto a turni di lavoro stressanti e i tagli perpetrati ai danni delle altre strutture sanitarie della provincia, hanno creato un sovraffollamento del Ps di Frosinone con tempi di attesa lunghissimi”. Ad essere messo in discussione è ancora una volta il Drecreto 80 della Giunta Polverini che ha creato “una migrazione nella capitale senza precedenti che si ripercuote inevitabilmente anche sulla qualità del servizio degli ospedali romani” ha detto ancora il consigliere regionale Marino Fardelli che concludendo chiede “un intervento immediato della Regione per lo Spaziani di Frosinone, auspicando un atto sanitario che tenga conto di queste realtà quali parametri necessari per redigere un piano che possa sicuramente contenere i costi, ma anche migliorare le condizioni di pazienti e personale sanitario”.

Menu