Marina Arduini e Serena Mollicone, le ultime sui due casi

MARINA ARDUINI – La Procura di Frosinone «ha chiesto e ottenuto una terza e ultima proroga delle indagini preliminari» sulla morte di Marina Arduini, avvenuta nove anni fa, in quanto sembrerebbe aver individuato la «pista giusta per risolvere il mistero della donna scomparsa nel nulla nel febbraio del 2007». Le indagini sono concentrate su un imprenditore 50enne di Alatri. «Stando a quanto emerso dagli ultimi accertamenti svolti – spiega www.ciociariaoggi.it – le versioni di coloro che avrebbero contribuito a fornire un alibi al principale indiziato si stanno pian piano modificando. E dunque senza più un alibi, confermato da terzi, la posizione dell’indagato si sarebbe fatta più debole». L’imprenditore, dal canto suo, «ha già da tempo chiesto di essere interrogato per raccontare la sua versione dei fatti e per ribadire la sua estraneità alle gravi accuse che gli vengono mosse».

SERENA MOLLICONE – Si è svolta stamane la estumulazione della salma di Serena Mollicone. Il feretro, scortato dai Carabinieri, è poi partito alla volta di Milano per raggiungere il laboratorio Labanof, dove verrà svolto l’esame tanatologico. La notizia è riportata su www.ciociariaoggi.it.

Menu