L’Unione Cinquecittà adotta importanti decisioni

Eliminazione del vincolo temporale annuale degli organi di indirizzo e una commissione ad hoc per la modifica dello Statuto. L’Unione Cinquecittà guarda al futuro in larga scala, a partire dalle nuove norme sulle attività delle aggregazioni di Comuni e si attiva per mettersi nelle condizioni di offrire ai cittadini maggiori e migliori servizi.

L’ultimo Consiglio dell’Unione, che si è svolto nel comune di Colle San Magno, il primo a cui hanno preso parte anche i nuovi membri dello stesso Comune di Colle San Magno, appena entrato a far parte dell’Unione, ha approvato importanti decisioni, nelle more dell’approvazione della nuova Carta delle Autonomie Locali che ridefinirà competenze ed attività, attribuendo alle stesse ruoli di rilievo nell’espletamento di taluni servizi, anche in rapporto con altri enti.

La prima, di carattere amministrativo, ha abrogato il carattere temporale dei ruoli di governo dell’Ente, eliminando il vincolo dell’annualità, per assicurare una maggiore stabilità politico-amministrativa che permetta ai sindaci ed agli amministratori di condurre, in maniera più efficace, tutte le fasi di transizione e di trasformazione della struttura stessa, dando maggiore certezza sul raggiungimento degli obiettivi programmatici prefissi.
Vincolata a questa importante decisione, anche la seconda approvata dal consiglio: ossia l’istituzione di una commissione consiliare ad hoc che, confidando sulle attitudini e specifiche conoscenze delle materie normative sulle quali legiferare, nonché sulla necessaria conoscenza delle capacità strutturali dell’ente stesso dei componenti, si occuperà di redigere un nuovo statuto, nuovi regolamenti e tutti gli altri strumenti utili per il funzionamento dell’Ente, uniformandoli ai principi che verranno indicati dalla nuova Carta delle Autonomie Locali.
La commissione, votata in consiglio all’unanimità, su proposta del Presidente, sarà formata da tre membri: il Sindaco di Colle San Magno Antonio Di Nota ed il Sindaco di Piedimonte San Germano Domenico Iacovella per la maggioranza; il consigliere comunale di Roccasecca Giuseppe Sacco per la minoranza.
“Due provvedimenti importanti, quelli approvati dal Consiglio – ha spiegato il presidente Antonietta Evangelista – vitali per il funzionamento dell’Unione. Sulla base delle modifiche legislative che verranno a breve emanate circa il funzionamento e le competenze degli Enti Locali, ed in particolare delle Unioni di Comuni, abbiamo deciso di intervenire in tempo, così da poter adeguarci immediatamente alle nuove direttive. A tal fine abbiamo votato ed approvato “interventi ponte” che assicureranno la continuità e il buon funzionamento della struttura: l’abolizione del vincolo temporale annuale per gli organi di indirizzo e l’istituzione di una commissione per la revisione dello Statuto. Ai componenti, scelti per le capacità e l’indubbia conoscenza della materia, l’augurio di un buon lavoro, certa che i nuovi strumenti sui quali l’Ente opererà, saranno le basi per dare all’Unione un futuro di maggior rilievo ed operatività, a beneficio dei cittadini del nostro territorio”.

Menu