domenica 4 marzo 2012

Lista per Frosinone per Ottaviani sindaco

Anche per questa tornata elettorale al Comune di Frosinone, la “Lista per Frosinone”, il movimento politico fondato da Gennarino Scaccia, si presenterà ai nastri di partenza, sostenendo il candidato a sindaco Nicola Ottaviani. “La Lista per Frosinone – ha detto Scaccia in un’affollata conferenza stampa –  si presenterà forte di nomi di persone di tutte le età, di varie professioni e mestieri e metterà in particolare evidenza le donne e le giovani leve. Il programma della lista, che sarà trasfuso in quello più importante ed ufficiale dell’intera coalizione di centrodestra, è in gran parte noto, poiché, nell’ultimo decennio, nonostante solenni approvazioni o prese d’atto da parte del consiglio comunale, nulla o quasi è stato realizzato di quanto condiviso dalla Lista per Frosinone”.

“Il nostro movimento – ha continuato Scaccia – assunse l’atteggiamento critico e decisamente avverso nei confronti della scelta del project financing degli stadi, tanto che il risultato è stato avvilente. Ci siamo opposti alla realizzazione della piastra e del sottopasso sulla Monti Lepini, la spesa, infatti, non è valsa l’impresa. Abbiamo avversato la scelta folle del sindaco Marzi di acquistare palazzo Evangelisti, in quanto non antisismico, per la sede comunale. Doveva ospitare tutti gli uffici comunali, ma sono stati resi agibili solo tre dei sei piani e… a quale costo! Abbiamo denunciato il comportamento equivoco tutto a favore di Acea e contro i cittadini vessati e tartassati. E questo solo per citare alcuni tra gli argomenti più rilevanti, tralasciandone altri per evitare interminabili elenchi di inadempienze”.

“Il movimento rivolgerà la principale attenzione a tutte quelle problematiche di ordine sociale, primo fra tutte il lavoro, anche per i soggetti svantaggiati e, pertanto, all’incentivazione verso nuove attività artigianali, commerciali, imprenditoriali e professionali. Il movimento stesso avrà cura nell’incentivare la formazione e sarà vigile per tutte le innovazioni. Altra particolare attenzione sarà dedicata al miglioramento della vivibilità dei nostro cittadini che, grazie agli ultimi governi di centrosinistra che si sono succeduti, si sono visti relegati agli ultimi posti della graduatoria nazionale dei capoluoghi italiani. Grande attenzione sarà, inoltre, rivolta ai problemi urbanistici, alla viabilità urbana e alle piazze, ai parcheggi, alle piste ciclabili, alla fornitura e completamento dei servizi nelle zone periferiche, alla realizzazione di impianti sportivi e di calcio per professionisti e dilettanti, alle iniziative culturali, ai luoghi di incontro e socializzanti. Spingeremo affinché lo Spaziani sia presto elevato al rango di Dea di II livello.

“Questi e altri temi – ha concluso Scaccia – saranno presto oggetto di confronto e di concertazione con gli amici sostenitori e con Nicola Ottaviani, nostro candidato prescelto, con votazione pressoché unanime attraverso le Primarie, alla carica di sindaco di Frosinone. L’adesione del nostro movimento alla candidatura Ottaviani è stata unanime e determinata dai suoi profondi valori religiosi ed umani; dalle sue comprovate capacità di programmazione e di attuazione; dal suo pensiero politico acuto e lungimirante. Alle prossime elezioni non mi candiderò, ma lascerò spazio ai tanti giovani, qualificati e preparati, che compongono la nostra lista, perché loro rappresentano il futuro della politica del nostro movimento e di Frosinone”.

L’avvocato Nicola Ottaviani, presenta in platea, ha rivolto un saluto all’assemblea: “Ringrazio Gennarino Scacccia per il suo costante impegno per il territorio e per il contributo che da decenni dà per la crescita e lo sviluppo della nostra città. La sua lungimiranza politica si esprime con la volontà di lanciare tanti giovani in questo agone. E’ un rivoluzione culturale che non può che fare bene a tutti. Noi già con le Primarie abbiamo iniziato un percorso che vuole riportare il cittadino ad essere protagonista. Qualcuno a sinistra ci ha deriso, ma per loro sfortuna i numeri e la forza dei consensi sono dalla nostra parte. Mentre a sinistra pensano solo a spartirsi le poltrone, usando i cittadini come merce di scambio (il caso Ceccano-Frosinone tra Psi e Pd è emeblematico), noi pensiamo ai veri problemi delle persone, cercando di trovare soluzioni idonee. Ringrazio Gennarino per quanto ha fatto e farà, e spero che tanti ragazzi possano seguire il suo esempio”.

E’ intervenuto anche l’europarlamentare Alfredo Pallone, presente al Cesari, per salutare la presentazione della “Lista per Frosinone”: “il malgoverno della sinistra parte dalla prima consiliatura Marzi. Il centrosinistra condannato il nostro territorio alla mediocrità. E’ ora di dire basta e di voltare pagina”. Da Bruxelles è giunto anche un messaggio di saluto alla “Lista per Frosinone” da parte del commissario europeo Antonio Tajani.

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.