15 novembre 2014 redazione@ciociaria24.net

L’appello su Facebook per partecipare al funerale di un uomo rimasto solo

Su Facebook è stato lanciato un appello per un uomo che viveva da 14 anni in una casa di riposo e al mondo non aveva più nessuno. E quello che accade al suo funerale ha dell'incredibile.

Abitava in una casa di cura da ben quattordici anni ed è morto solo Harold Morgan, un veterano di 85 anni. Il fatto di essere rimasto praticamente solo al mondo ha spinto una chiesa del Galles a cercare una soluzione per evitare che quell’uomo dovesse andarsene senza che nessuno lo salutasse per l’ultima volta. Il reverendo Rachel Simpson della chiesa di St. Tathan nel Galles non voleva vedere i banchi vuoti nel giorno del funerale del soldato. Come fare? Ha deciso di lanciare su Facebook un appello. Tramite il social network la chiesa ha chiesto di partecipare al funerale dell’85enne rimasto solo al mondo e la risposta dei fedeli è stata sorprendente. Quel post è stato condiviso da tanti utenti e il giorno delle esequie sono arrivate così tante persone che non tutti hanno trovato posto in chiesa. In molti, infatti, hanno assistito al funerale di Harold Morgan dall’esterno della chiesa, sotto la pioggia.

Per Harold Morgan sono arrivate circa cento persone, la maggior parte di queste avevano conosciuto la sua storia tramite il social network. Una ditta locale ha voluto offrire i fiori. Ma non solo. Grazie all’appello lanciato dal reverendo su Facebook è stato anche possibile ricostruire la vita del defunto. Si è saputo, ad esempio, che Harold Morgan da giovane aveva prestato servizio nelle guardie gallesi e che nel corso della sua vita era stato anche inviato in Egitto. Dai commenti della comunità su Facebook si è anche saputo che Harold Morgan aveva pubblicato molti libri nel corso della sua vita.

Fonte: fanpage.it

Menu