mercoledì 30 settembre 2015

La vendetta di Peppe Patrizi: “Tagliatore di nastri a chi…?”

Nei tratti assomiglia a François Hollande, nel carattere è un piccolo Napoleone, nei rapporti con gli altri è di una simpatia ed un’affabilità difficilmente eguagliabili. Ma Giuseppe Patrizi, ultimo presidente della Provincia di Frosinone prima della riforma Delrio, è anche terribilmente permaloso. E sottilmente vendicativo.

Non ha mai accettato del tutto che Antonio Pompeo sia diventato il suo succesore a palazzo Iacobucci. Il problema non è la persona. Per Peppe chiunque, dopo di lui, è un usurpatore. Legittimamente e democraticamente eletto. Ma pur sempre un usurpatore. E’ per questo che motu proprio si è insignito del titolo di presidente onorario della Provincia di Frosinone ‘con delega perpetua alla degna rappresentanza dell’Ente” e va a tutte le iniziative pubbliche alle quali lo invitano. E talvolta anche a quelle dove non lo invitano. Non indossa la fascia diagonale azzurra. Ma è come se la avesse. perchè lui è presidente in servizio permanente effettivo.

Accade allora che il suo mai accettato successore Antonio Pompeo mandi una lettera al blog Alessioporcu.it. E che Peppe se la legga dalla prima all’ultima riga. A caccia di qualsiasi riferimento che possa riguardarlo. E scopra il passaggio nel quale il legittimo usurpatore dica nella sostanza: “Io non sono presidente sul territorio nel senso che taglio i nastri ma per il territorio”. Il riferimento è chiaramente ai suoi due predecessori.

Ce n’è quanto basta. Scartabellando il Codice, Peppe scopre con sconforto che è stato derubricato il reato di ‘lesa maestà’. Vorrebbe mandare i padrini al suo temerario successore per sfidarlo a duello, scegliesse lui l’arma: il portamento, lo stile, la capacità di improvvisazione, l’acume politico, sono tutte armi da sfoderare.

Poi, però, a Peppe viene in mente una vendetta più sottile. La risposta non tarda ad arrivare nei fatti. Il consigliere comunale di Ferentino Piera Dominici lascia il gruppo consiliare di Massimo Gargani e si iscrive a quello del consigliere Cellitti, entrambi eletti in minoranza è passati con Pompeo. Per ora solo passaggio di Gruppo. Ma il segnale è forte e chiaro: “Io taglio solo nastri? Peppe è vivo e inizia a pensare al Comune di Ferentino”.

Alessio Porcu – www.alessioporcu.it

PUBBLIREDAZIONALE - La promozione resterà in vigore fino al prossimo 24 Ottobre.

Ti potrebbe interessare
Bed and Breakfast The Center of Rome: il giusto rapporto qualità prezzo lo abbiamo trovato noi

Bed and Breakfast Rome center - Non pretendiamo certo di essere i detentori della verità, ma se vi diciamo che con il Bed and Breakfast The ...

Rieducazione motoria a Roma: ecco dove svolgerla per avere risultati portentosi

Rieducazione motoria Roma - Rieducazione motoria a Roma? Presenti! Che si tratti di esercizi basati sul movimento o strumentali, noi ci siamo. L'importante, però, è ...

Linfodrenaggio a Roma? Ecco come fare per andare sul sicuro

Linfodrenaggio Roma - A Roma c'è un luogo dove svolgere delle sedute di linfodrenaggio che offre un servizio davvero strepitoso. Ciò che ci ...

Pagine fan penalizzate dal nuovo algoritmo Facebook? Passate ai gruppi! Ecco come

Facebook - Come sanno gli internauti più esperti, “Zuck”, alias Mark Zuckerberg, ovvero l’Amministratore delegato di Facebook Inc., colosso mondiale dei ...