La Lungodegenza spostata dallo “Spaziani” di Frosinone al “S.Benedetto” di Alatri

Il paventato spostamento del reparto di Lungodegenza di Frosinone ad Alatri, che nello scorso mese di febbraio fece preoccupare il personale sanitario e i cittadini e che portò il consigliere regionale Marino Fardelli a scrivere una interrogazione a Zingaretti, è diventato una realtà. O meglio, le intenzioni sono reali tant’è che sono scritte nere su bianco in una lettera che il Direttore Sanitario di Frosinone ha inviato al responsabile del reparto di Lungodegenza dell’ospedale Spaziani di Frosinone e che prevedono lo spostamento dello stesso reparto per domenica (29 giugno) a partire dalle ore 8,00.

E proprio l’impossibilità di accoglienza del documento da parte del responsabile della Lungodegenza, è uno dei motivi di opposizione al provvedimento che il consigliere regionale Marino Fardelli ha portato al Presidente Zingaretti aggiungendo anche “che la lettera non segue un atto giuridico dato che non esiste una delibera in tal senso se non un intento che già nei mesi scorsi aveva preoccupato i sanitari e i cittadini e che non tiene conto di quanto stabilito dal Decreto 80 ancora in vigore che prevede la presenza di una lungodegenza nel Polo B, mentre Alatri fa parte del Polo A”.

Ma lo spostamento del reparto, apre un altro importante argomento che è quello della temuta chiusura dell’ospedale di Alatri: “Non è con lo spostamento della lungodegenza che si dimostra l’intenzione contraria dato che è il numero di posti letto per acuti e non di post acuzie a stabilire se un ospedale ha ragione di esistere – ha scritto a Zingaretti il consigliere regionale Fardelli – Un depotenziamento che sta riguardando anche il 118 dato che, proprio a causa della mancanza di personale, era stato ipotizzato il trasferimento, se pur temporaneo, di un equipaggio da Anagni ad Alatri. Trasferimento non avvenuto a causa dell’opposizione dei cittadini e del sindaco Bassetta e dell’amministrazione comunale che ha presidiato il punto del 118 anagnino”.

Nella lettera, il consigliere Fardelli chiede di ripensare all’ennesimo trasferimento del reparto di lungodegenza che già un anno fa fu portato da Ceccano allo Spaziani: “Non esistono motivazioni che giustificano un nuovo spostamento e auspico che a questa lettera non si dia luogo ad un atto pratico ma che il Presidente Zingaretti intervenga avviando un confronto sulle reali necessità del territorio che non sono quelle di girare e rigirare intorno agli stessi reparti” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB alla Regione Lazio.

Marino Fardelli

Menu