28 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

La IHF batte Soverato 3-1 e conquista la semifinale di Coppa

Nella calorosa cornice del Palasport di Anagni la IHF Volley gioca la gara di ritorno di Coppa Italia contro il Volley Soverato. L’inizio del primo set vede le due squadre ripetere il gioco della gara di andata disputata mercoledì scorso al PalaScoppa di Soverato, infatti le due squadre vanno avanti punto a punto 7-7,fino a quando le calabresi accelerano e si portano in vantaggio sulla IHF Volley per 8-11. Una splendida impresa di Ruzzini in ricezione non permette il recupero da parte delle padrone di casa mentre un Soverato agguerrito continua ad attaccare allungando le distanza 15-21. Le laziali cercano di recuperare ma troppi errori caratterizzano la fase finale del set ,che viene chiuso dalle ospiti con il parziale di 18-25.

Al secondo set la IHF Volley scende in campo più decisa, portandosi in vantaggio ed arrivando con Sonja Percan al 7-4 grazie ad una veloce schiacciata a rete, è poi Spataro che firma l’8-5 sul fischio del primo time out tecnico. Soverato cerca la svolta ma la IHF Volley continua sulla scia positiva fino al 13-10. E’ con Percan che le distanze continuano ad aumentare 15-10, ed è poi l’errore in battuta da parte delle avversarie che permette alla IHF Volley di aggiudicarsi il secondo time out tecnico 16-12. Ikic a rete non perdona 21-13 e velocemente la IHF Volley si porta alla conclusione del set per 25-14.

Anche nel terzo set la IHF Volley parte con la giusta marcia e nei primi punti guadagna il vantaggio arrivando al primo time out tecnico con 8-4 grazie al buon attacco di Astarita ed ai punti in battuta guadagnati sull’ace della Campanari. Le avversarie però reagiscono, recuperando il vantaggio e portandosi sul 9 pari e poi in vantaggio sul 9-10, malgrado il tentativo di recupero da parte di Zanin su un attacco da parte delle avversarie. Seguono così una serie di scambi punto a punto , la IHF Volley reagisce ristabilendo la posizione di vantaggio 14-11 sul time out chiamato dal Soverato che precede i pochi punti del secondo time out tecnico anche questo concluso a favore della IHF Volley per 16-13. Al rientro in campo le calabresi con Diomede al comando reagiscono sferrando degli attacchi vincenti 17-16, ma sono poi l’esperienza a rete della Percan in attacco e della Campanari a muro ad allungare le distanze sulle avversarie fino al 20-16. Ed è così che la nonostante la tenacia delle avversarie la IHF Volley chiude il terzo set per 25-19, qualificandosi così definitivamente per le semifinali di Coppa Italia.

Con la qualificazione ormai assicurata la IHF Volley rientra in campo con un cambio di formazione, infatti è Flammini a schiacciare al posto di Astarita. Nell’inizio del set viene premiata la voglia di reagire delle avversarie che si portano in vantaggio ed arrivano al primo time out tecnico per 6-8. La formazione di casa comunque non lascia molto margine alle calabresi ristabilendo rapidamente l’equilibrio con la Ikic e poi invertendo la situazione a loro favore per 15-12. La IHF Volley infatti applica un gioco fluido e sicuro, lontana ormai dalla pressione della qualificazione e mantiene il vantaggio sul 17-14. Ed è a questo punto della partita che coach Martinez decide per alcuni cambi in campo IHF Volley sostituendo Spataro con Centi e doppio cambio Zanin- Percan / Fiore – Bonciani. Ed è proprio Fiore che conquista con un ace il 23-16 che avvicina la IHF Volley alla vittoria che arriva qualche minuto dopo per mano di capitan Campanari che chiude con 25 – 20.

Domenica 3 febbraio si riprende con il regolare campionato, per la terza giornata del girone di ritorno, al Palazzetto dello Sport di Frosinone alle ore 18.00 dove oltre al match si sosterrà la ricerca della Fondazione Umberto Veronesi.

IHF FROSINONE: Percan 22, Fiore2 Bonciani, Centi1, Zanin1, Astarita6, Flammini1, Campanari11, Spataro7, Ikic17, Ruzzini (L).

Coach: Mario Martinez

VOLLEY SOVERATO: Nikolova12, Russo2, Moretti J (L), Boscacci18, Diomede6, Galeotti2, Mancuso2, Travaglini6, Scalise (L2), Demichelis, Moretti F.12

Coach: Marco Breviglieri

(18-25; 25-14: 25-19; 25-20)

Menu