9 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

«La Asl di Frosinone non verrà accorpata a Latina». Parola di Mauro Buschini

“Ho avuto modo, nei giorni scorsi, di rassicurare la cittadinanza in merito alle voci di un possibile accorpamento delle Asl di Frosinone e Latina. Ora è ufficiale: non ci sarà alcuna unificazione delle Aziende Ospedaliere locali che resteranno divise e autonome su tutti i settori, fatta eccezione per la centrale degli acquisti. Frosinone e Latina acquisteranno insieme, ma non diverranno una sola Asl.

La razionalizzazione degli acquisti permetterà di uniformare i prezzi dei beni e dei servizi per renderli omogenei tra le aziende e così si potranno anche determinare il fabbisogno e gli effettivi consumi delle singole Asl. I risparmi che deriveranno da questa operazione, cioè dalla riduzione delle spese e delle duplicazioni, saranno reinvestiti per il potenziamento dei servizi sanitari.

Si tratta di un’operazione di spending review che punta ad abbattere ed al miglioramento della qualità dei servizi per i cittadini: nei due anni di amministrazione, anche grazie alla centrale degli acquisti già sperimentata in altri settori, abbiamo prodotto risparmi che hanno contribuito all’uscita dal commissariamento dopo 8 anni. La strada tracciata, quindi, è quella giusta”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale e Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini.

“Un diverso assetto – ha spiegato Buschini – è stato ridisegnato dal Presidente Zingaretti per le Asl della Città di Roma. Passano da cinque a tre le Asl di Roma Capitale: oltre che alla riduzione delle spese per gli organi aziendali (direzioni generali, amministrative e sanitarie), questa operazione risulta funzionale per dare piena operatività alle reti ospedaliere della capitale”.

Ufficio Stampa Consigliere Regionale Mauro Buschini

Menu