28 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

Insulti razzisti a giocatori Sporting Pontecorvo: l’indignazione del Ministro Riccardi

Il ministro per la cooperazione internazionale e l’integrazione, Andrea Riccardi, ha indirizzato al sig. Fabio Roccia, presidente della squadra di calcio Sporting Pontecorvo, il seguente messaggio:

«Ho appreso con profonda indignazione e con preoccupazione l’episodio accaduto a due ragazzi africani della sua squadra di calcio, pesantemente insultati e intimiditi a causa del colore della pelle da giovanissimi tifosi di una squadra avversaria. Voglio portare attraverso di lei la vicinanza mia e del governo italiano a questi ragazzi, ai loro genitori e a tutta la squadra di calcio per gli inaccettabili slogan razzisti. La circostanza è ancora più grave perché è accaduta a ridosso delle celebrazioni del Giorno della Memoria: è il segnale di quanto ancora bisogna fare per promuovere, specie tra i giovani, una cultura di dialogo, di convivenza e di rifiuto del razzismo, della xenofobia e dell’antisemitismo».

Riccardi prosegue: «La solidarietà e lo sdegno sono importanti, ma non bastano. Le cronache ci raccontano di troppi episodi a sfondo razzista che lambiscono il mondo del calcio a tutti i livelli. Sono fenomeni di massa che non possiamo assolutamente sottovalutare. Occorre un piano di azione nazionale che coinvolga scuola, mondo dello sport, enti locali, operatori dell’informazione e istituzioni centrali».

Il ministro Riccardi incontrerà nei prossimi giorni i due ragazzi vittime dell’aggressione razzista e rivolgerà a tutti i calciatori della squadra parole di sostegno e di vicinanza.

Menu