11 settembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Inizio anno scolastico: il messaggio del sindaco Ottaviani agli alunni

Con l’apertura ufficiale dell’anno scolastico, il sindaco Nicola Ottaviani ha rivolto un augurio a tutti gli alunni delle scuole di Frosinone dalla scuola media “Umberto I”, interessata recentemente da importanti lavori di ristrutturazione.

“Anche quest’anno – ha detto il sindaco Nicola Ottaviani – nonostante le ben note difficoltà di cassa, la nostra amministrazione ha investito molto sugli edifici scolastici completando, in tutte le scuole di nostra competenza, opere per garantire l’apertura regolare di tutte le scuole della città fin dal primo giorno ed ambienti migliori per lo svolgimento delle lezioni. In questo senso la scuola media Umberto I rappresenta un esempio lampante. Rimangono, sicuramente, ancora molte cose da fare sul piano dell’edilizia scolastica, ma stiamo affrontando la questione con grande attenzione. L’inizio di un nuovo anno rappresenta sempre un momento cruciale nella vita di una comunità. La Scuola, ha un ruolo fondamentale nel nostro sistema sociale, perché, oltre ad essere opificio di conoscenze, è palestra di formazione degli uomini e dei cittadini del domani svolgendo un ruolo strategico ed insostituibile, in quanto ad essa è assegnato il compito necessario di implementare la volontà di socializzazione e di apprendimento degli studenti.

foto (1)

Sono note a tutti le difficoltà che la scuola pubblica sta vivendo a causa dei ripetuti tagli di organico e di risorse, ma, nonostante ciò, nella nostra città possiamo contare sulla responsabilità costante e crescente degli operatori scolastici nello svolgere il proprio lavoro. L’amministrazione, in questo contesto, ha l’onere di tenere un dialogo constante con tutte le componenti del mondo scolastico e di supportare adeguatamente i servizi per offrire un livello qualitativo sempre maggiore.

L’augurio per tutti – ha concluso poi il sindaco – è di un anno proficuo che possa essere vissuto in serenità e tranquillità e un ringraziamento particolare vai ai dirigenti scolastici e agli insegnanti, per la preziosa opera che svolgono, unitamente ai genitori per avere il coraggio, in un momento di grande difficoltà economica per il Paese, di investire sui figli che rappresentano la classe dirigente del futuro”.

Menu