Improvvisazione Scrittura Creatività: il Jazz americano dal New Orleans al BeBop. Venerdì 17 Maggio, Conservatorio “Licinio Refice”

Una giornata ricca di storia e di musica quella che si terrà venerdì 17 maggio presso il Conservatorio di Frosinone. Giunge, infatti, al penultimo appuntamento la rassegna Improvvisazione Scrittura Creatività, cinque seminari concertistici inerenti ad altrettanti ambiti musicali uniti tra loro dal tema comune dell’improvvisazione. Questa la novità inserita nell’edizione 2013 della Stagione dei Concerti, una manifestazione che il “Licinio Refice” presenta annualmente al suo pubblico di esperti ed appassionati con ampio riscontro di pubblico.

A partire dalle 17:30 fino alle 20:30,  una lezione-concerto ripercorrerà la storia del jazz, dalla New Orleans delle origini fino al BeBop, analizzando le varie tappe dell’evoluzione dell’arte dell’improvvisazione, elemento chiave della tradizione jazzistica. Si partirà dalla nascita del genere, dai suoi primi venti anni di vita, periodo in cui solo i migliori solisti si avventuravano in vere improvvisazioni tracciandone, pertanto, il modello di riferimento, fino ad arrivare alla metà degli anni ’40. Ad introdurre questo suggestivo viaggio nell’America del primo Novecento sarà il sassofonista Eugenio Colombo che ne delineerà il quadro storico-analitico. Nel corso della serata si alterneranno gli interventi degli studenti di trombone, sassofono e delle classi di Jazz del Conservatorio.

Sul palcoscenico il pianista Paolo Tombolesi, docente presso il Conservatorio di Frosinone, che duetterà con il grande trombonista Marcello Rosa, ospite d’eccezione e nome pluripremiato del Jazz italiano ed internazionale. Membro della Roman New Orleans Jazz Band e della Seconda Roman, Rosa si è esibito negli anni con jazzisti di livello mondiale come Trummy Young, Earl Hines, Albert Nicholas, Bill Coleman, Milton Jackson, Lionel Hampton e molti altri.

Numerosi i concerti e le manifestazioni a cui ha partecipato, in patria ed all’estero, rappresentando l’Italia, come in occasione del Comblain – La Tour, celebre festival internazionale dove è stato più volte invitato come esponente del Jazz tradizionale italiano.

Nell’arco della sua lunga e prestigiosa carriera, Marcello Rosa ha suonato sia con le compagini italiane di Jazz tradizionale degli anni Cinquanta che con i protagonisti dell’hard bop e del  free jazz nei decenni successivi, maturando esperienze che insieme al rhythm ‘n’ blues, alla musica latina e a tanto altro, si trovano sintetizzate nella musica che suona attualmente.

Autorevole voce della RAI, Rosa ha ideato e collaborato per anni a programmi radiofonici di Jazz dando notevole slancio alla diffusione del genere in Italia.

Nel 1984 ha ricevuto il premio RAI Radiouno 30 anni di jazz e nel ’92 ha fatto parte della Grande Orchestra Nazionale di Jazz.

Un nome di livello assoluto che dà lustro al Conservatorio di Frosinone ed all’iniziativa Improvvisazione Scrittura Creatività, organizzata dai docenti Ettore Fioravanti, Paolo Tombolesi e Alberto Giraldi del Dipartimento Jazz del Conservatorio. Un progetto che ha saputo conquistare l’interesse del pubblico per le diverse epoche storiche e per i relativi generi musicali, coinvolgendolo in appuntamenti non solo concertistici ma vere e proprie lezioni-concerto in grado di ricostruire, intorno al tema all’improvvisazione, i contesti storici e le analisi tecniche che ne caratterizzano gli aspetti, le peculiarità e gli stili.

Da non perdere, venerdì 7 giugno, l’ultimo appuntamento della manifestazione dedicato all’improvvisazione e al suo legame con la musica europea del Novecento.

Per maggiori informazioni sul programma della Stagione dei Concerti 2013 consultare il sito www.conservatorio-frosinone.it

Menu