15 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

Il sindaco Carlo Noto convoca urgentemente Consulta Sindaci per disposizioni Ospedale Anagni

Il Sindaco di Anagni dottor Carlo Noto ha chiesto la convocazione urgente della Consulta dei Sindaci, inviando nelle prime ore di questa mattina un telegramma al Sindaco di Frosinone, Presidente della Consulta, per discutere delle disposizioni che riguarderanno l’Ospedale di Anagni a decorrere da lunedì prossimo.

“E’ arrivato dalla Direzione Sanitaria il provvedimento che, già a partire dalla prossima settimana, prevede: la disattivazione dell’Utic, come aveva già anticipato il Dottor Mirabella nel corso dell’ultimo incontro – spiega il Sindaco Noto, e prosegue: – sono previsti, inoltre, l’accorpamento dei reparti di Cardiologia e Medicina e l’accorpamento di Chirurgia e Urologia. In pratica, facendo qualche rapido calcolo, il nostro ospedale resterà con soli 36 posti letto in totale. Per di più è previsto un solo medico al Pronto Soccorso, compresa la notte, quando il medico in servizio al Pronto Soccorso dovrà far fronte sia alle urgenze sia ai degenti ricoverati, almeno fino alla chiamata dei medici in reperibilità, proprio perché durante la notte non sono previsti turni interni per i medici. I pazienti attualmente ricoverati, qualora non dimissibili, saranno trasferiti presso le Unità Operative degli altri Presidi Ospedalieri della Asl. Insomma, si tratta di un provvedimento che, nonostante il carattere di emergenza e temporaneità, ci lascia ancora una volta perplessi e che accentua le preoccupazioni che abbiamo in merito al funzionamento e alla ripresa della nostra struttura ospedaliera. Perciò ritengo fondamentale incontrare subito i Sindaci del comprensorio per valutare la strategia da adottare a seguito di questo ulteriore provvedimento che va a depauperare l’ospedale di Anagni. Siamo fortemente preoccupati, inoltre, per i pazienti e per gli utenti che dovranno appoggiarsi ad altre strutture e che vivranno una brusca e immediata situazione di reiterato disagio”.

Menu