IANNARILLI: “SU LSU COSTANZO NON PUO’ CHE DICHIARARE IL SUO FALLIMENTO”

“Il Consigliere Costanzo, oggi sulla stampa, parla a vanvera su una questione,
quella della stabilizzazione Lsu che dovrebbe essere per lui e la sua ex
maggioranza alla Provincia, una pagina solo vergognosa. Ma non si vergogna
Costanzo di aver lasciato per anni abbandonati questi lavoratori, anzi, ha l’
ardire di strumentalizzarli contro chi, invece, si occupa di loro e lotta per
trovargli una collocazione stabile avendo già dimostrato di saperlo fare per un
centinaio di colleghi. Da assessore al Lavoro, quando poteva fare qualcosa, tra
l’altro in un tempo di vacche grasse, Costanzo si è dimenticato degli Lsu e ora
che non può nulla e che c’è chi si occupa finalmente di questo grave problema,
si finge dalla loro parte. Dovrebbe dire a questi lavoratori, Costanzo, che
invece di stabillizzare loro, che da 16 anni sono precari, ha promosso i
cantieri scuola e altro per  130 persone. Glielo spieghi a questi lavoratori
ora in preda al panico invece di mettere la testa sotto la sabbia…. E’ ora di
finirla, Costanzo si assuma le sue responsabilità e ammetta il suo fallimento
totale che non è una mia opinione ma è scritto in fatti inconfutabili. Anche
per la Multiservizi, personalmente, 4 anni fa, dissi a Costanzo che i conti non
tornavano e che si sarebbe dovuto trovare un correttivo e una gestione oculata,
altrimenti la società avrebbe avuto dei seri problemi. Purtroppo le mie
perplessità non furono prese in considerazione dall’assessore che ora pensa di
fare il paladino. Ecco penso che Costanzo dovrebbe provare vergogna e parlare
di meno”.
E’ quanto afferma il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello
Iannarilli

Menu