domenica 3 febbraio 2013 redazione@frosinone24.com

Iannarilli su questione rifiuti: “dobbiamo reagire con orgoglio”

Credo che le dichiarazioni rese oggi dal Commissario all’Ambiente Sottile e riportate dalle agenzie di stampa, nelle quali, ancora una volta, si intravede la convinzione dello stesso Commissario circa una volontà negativa fine a se stessa da parte delle autorità e della cittadinanza dalla provincia di Frosinone a ricevere i rifiuti di Roma, non possano essere tollerate. Ci sono ricorsi presentati, le Autorità competenti che stanno facendo controlli, una popolazione che giustamente è preoccupata dall’arrivo di enormi quantitativi di immondizia non trattata nel suo territorio. Ancora una volta si ammonisce, in sostanza, la gente ciociara che deve sempre essere pronta ad immolarsi senza fiatare ma neanche una parola viene mai pronunciata contro le vere responsabilità della situazione che si è creata a Roma, cioè quella degli amministratori di quella Provincia. Ripeto e ribadisco: perché Zingaretti non ha fatto in modo che la sua Provincia possa essere autosufficiente, così come la nostra, per i rifiuti che produce? Per non scomodare i suoi cittadini? Bene, allora dica se è giusto che ora siano gli altri, i non romani, a dover diventare i destinatari dei rifiuti di Roma e, per la gran parte di quei rifiuti, sia proprio la nostra provincia a dover sopperire alle mancanze della Capitale! Qui è una questione di responsabilità politica, non solo di questioni tecniche per le quali, pure, abbiamo molto da eccepire. Un fatto che la dice lunga sull’equità di Zingaretti che ora si presenta per governare il Lazio, dunque anche noi. I cittadini della provincia di Frosinone lo tengano bene a mente”. Lo afferma l’On. Antonello Iannarilli

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA