19 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

IANNARILLI- SCALIA 2 A 0 – Il Consiglio di Stato da ancora ragione alla Provincia sulla questione ISAENERGIA SRL

“Un’altra sentenza del Consiglio di Stato in favore della Provincia di Frosinone, rappresentata dall’Avv. Andrea Gemma, sulla questione dell’ impianto fotovoltaico Isaenergia Srl, rappresentata dall’Avv. Francesco Scalia. In questo caso il Consiglio di Stato ha ritenuto, nella sentenza depositata ieri, 18 ottobre 2012, che  “l’appello presentato dalla Isaenergia avverso la sentenza di primo grado risulta improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse in quanto, per un verso, l’inerzia denunciata con il ricorso originario è venuta meno e, per altro verso, la verifica, anche a fini risarcitori, della fondatezza della pretesa sostanziale azionata, postula il vaglio della legittimità del provvedimento in esame all’esito del relativo giudizio pendente in prime cure”.

Nel recente passato il Consiglio di Stato aveva rigettato l’Appello proposto da Isaenergia S.r.l., avverso l’ordinanza cautelare n. 85/12 con la quale il TAR Latina aveva rigettato la domanda di sospensione del parere negativo della Soprintendenza dei Beni Archeologici. Per fare un po’ storia di questa intricata vicenda, Isaenergia S.r.l. aveva proposto ricorso nei confronti della Provincia di Frosinone, sostenendo l’ illegittimità dell’operato del Dirigente pro tempore e di aver subito danni per 25milioni di euro. Aveva  citato la Provincia per tale importo da pagare alla Societa.

Ciò in seguito alla domanda di rilascio di autorizzazione per un >impianto fotovoltaico risultata carente di molti requisiti prescritti. Anziché integrare la domanda di rilascio dell’autorizzazione secondo le richieste degli Uffici competenti della Provincia di Frosinone, la Società ha introdotto più giudizi, fino ad ora tutti respinti. Le sentenze del Tar e, in secondo grado, quelle del Consiglio di Stato confermano ancora una volta la giustezza delle tesi della Provincia di Frosinone. Ormai sono diversi i giudizi, nelle diverse sedi, che ci danno ragione. Un operato, quello dei nostri Uffici, che è sempre molto rispettoso delle normative vigenti e che opera, sempre, nell’interesse della collettività.

Nella difesa di questi interessi non ci tiriamo mai indietro e ci battiamo fino alla fine. Ribadisco un concetto che purtroppo sono costretto a replicare: lascio alla riflessione di chi legge se sia deontologicamente giusto che un ex Presidente attacchi la sua Provincia, seppur da un punto di vista professionale, con richieste milionarie”. E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone, Iannarilli

Menu