10 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

IAFRATE (PSI): Le giustificazioni di Carlo Mirabella ci convincono ancor più della necessità delle sue dimissioni

Noi socialisti avevamo chiesto le dimissioni del dott. Carlo Mirabella, Direttore Generale della ASL di Frosinone, e, dopo la sua conferenza stampa, siamo ancor più convinti della necessità che egli lasci il suo incarico. Infatti quanto dichiarato alla stampa dal dott. Mirabella conferma che egli vive su Marte e non in provincia di Frosinone, perché è evidente che non si è reso assolutamente conto dei disagi insostenibili che patiscono i cittadini, anche quelli affetti da malattie gravi, dopo la chiusura sul nostro territorio di ben sette ospedali e l’eliminazione di centinaia di posti letto.

Il dott. Mirabella si rechi al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Frosinone e constaterà agevolmente che, nonostante il lodevole impegno del personale sanitario, siamo piombati in una situazione da terzo mondo. Dopo questa doverosa visita, si dimetta immediatamente perché questo è l’unico atto che potrà rendere giustizia, sia pure parzialmente, ai tanti che in questi ultimi tempi hanno sofferto duramente per i disastri causati nella sanità dal tandem Polverini-Mirabella. Anche perché altrettanto sconcertanti sono le dichiarazioni rese dal dott. Mirabella in merito alla ormai famosa cena pre-elettorale con Fiorito e con quattrocento tra medici ed infermieri.

È veramente incredibile che il Direttore Generale della ASL di Frosinone consideri un fatto normale la sua partecipazione da protagonista assoluto alla pantagruelica cena con il candidato alle regionali, Franco Fiorito, e con medici che poi sono stati chiamati a dirigere reparti. Infine, poiché ci giungono notizie di clamorosi tentativi di riposizionamento politico da parte di alcuni grandi elettori di Fiorito, beneficiati da Mirabella, chiediamo ad essi di rimanere dove sono, e cioè nel centro-destra, e ci auguriamo che i nostri alleati del centro-sinistra si astengano dall’accoglierli.

Danilo Iafrate – Segretario provinciale PSI

Menu