I 125 dipendenti in esubero della Provincia di Frosinone saranno assorbiti dalla Regione Lazio

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma del consigliere provinciale, Prof. Ing. Gianluca Quadrini.

«Bene la Regione che finalmente ha fatto chiarezza sulla questione dei dipendenti delle Province attraverso la delibera che ha approvato la giunta oggi, decidendo di assorbire nei ruoli regionali 125 figure provenienti dall’Ente di Area Vasta, finalmente si è data certezza alle famiglie che erano nell’incertezza più assoluta dopo la nuova legge di riordino.

Il numero degli esuberi della Provincia, però, non comprenderà i dipendenti dei Centri per l’impiego provinciali, che dovranno essere reimpiegati nel Ministero e della Polizia provinciale che anch’essi dovranno essere ricollocati nei ruoli della Polizia Locale. I principi che hanno ispirato la delibera della Regione sono: la semplificazione amministrativa (che porta all’eliminazione della sovrapposizione delle funzioni); la delegificazione (che prevede lo snellimento dell’apparato amministrativo con l’obiettivo di rendere più coerente il rapporto tra norme provenienti da enti diversi); la leale collaborazione tra gli enti protagonisti del nuovo assetto istituzionale del Lazio.

La Delibera prevede finalmente la riassegnazione delle funzioni, che spesso erano duplicate o sovrapposte tra gli enti provinciali e quello regionale e che ora andranno ai Comuni, alle associazioni dei Comuni, agli Enti di Area Vasta o a tutti quegli Enti che la legge indicherà la viabilità, il governo del territorio, i servizi di inclusione sociale e l’istruzione scolastica, la formazione professionale, l’ambiente, lo sport, cultura e turismo e lo sviluppo economico e attività produttive. Ora occorre subito fare chiarezza sulle deleghe, sulle funzioni per poi riassettare un Ente di area vasta che pian piano sta ripartendo su certezze dopo “la grande incertezza” dovuto alla nuova legge».

Menu