Gli undici ciociari nella pioggia di proiettili esplosi a Tunisi

Fortunatamente stanno tutti bene e presto rientreranno in Italia.

C’erano anche undici ciociari tra la pioggia di proiettili eplosi a Tunisi mercoledì scorso. Si tratta, come riportato da Paolo Romano su Ciociaria Oggi, di Luca Masi e della moglie Vincenza Ballacchino, in crocera con i figli di 15 e 8 anni. Insieme a loro anche un’altra coppia, composta da Vittorio Malizia e Anna Maria Iaboni.

Altri cinque ciociari, due di Anagni, tra cui Silvia Barboni, uno di Ferentino e due di Alatri (F.P. e M.R.), non hanno seguito il programma della crociera, che prevedeva la visita al museo dove poi si è verificato l’attentato, ma, continua Romano su Ciociaria Oggi, hanno scelto di non andare al Bardo. I nostri conterranei, assicura il quotidiano, stanno tutti bene e presto torneranno in Italia.

 

Menu