Gli piomba addosso un Audi contromano a 170 all’ora: morto sul colpo

Era fuori per lavoro, ma purtroppo a casa non è mai tornato per colpa della follia di tre persone.

Si parla spesso di prudenza, sicurezza e quant’altro, ma ciò che è successo ad un povero 48enne di Verbania, ieri (12 Giugno ndr) ci lascia davvero senza parole. Siamo a Milano, zona tangenziale ovest: un Audi con a bordo tre uomini non si ferma ad un posto di blocco dei Carabinieri ed anzi procede a velocità elevatissima verso la tangenziale. I militari saltano in auto ed inizia un inseguimento. Nel frattempo vengono allertati alcuni rinforzi ed in poco tempo le gazzelle diventano 4.

Mentre tentano di fuggire i tre a bordo dell’Audi trovano una lunga coda di automobili, del resto sono le 16:20 e non potrebbe essere diversamente in quella zona. Decidono così di speronare i veicoli ferendo alcune persone, ma una volta riscontrata l’impossibilità di passare optano per il salto di carreggiata. A quel punto la tragedia: l’Audi urta la Jeep del 48enne, che si ribalta ripetutamente e muore sul colpo. I tre abbandonano l’auto e fuggono a piedi. Sul posto ambulanze per soccorrere i feriti, eliambulanza ed auto medica, ma per Paolo. A.A. non c’era più nulla da fare. I tre balordi sono ora ricercati su tutto il territorio.

Approfondimento

Menu