venerdì 8 febbraio 2013 redazione@frosinone24.com

Giuseppe Patrizi: “I rifiuti di Roma non arriveranno grazie al nostro lavoro rispettoso e certosino”

“E’ una grande soddisfazione che mi pregio di comunicare a tutti i cittadini della nostra provincia. Il Tar ha sospeso il Decreto ministeriale con il quale si stabiliva l’arrivo dei rifiuti di Roma nella nostra Provincia. I nostri ricorsi, redatti con una dovizia certosina, grande capacità e professionalità, hanno fatto prevalere la ragione.

Ringrazio dunque tutti coloro che si sono battuti per ottenere questo risultato, i colleghi sindaci, l’unione dei comuni e, in particolare, i nostri tecnici che, una volta di più, hanno fatto pesare la loro innegabile preparazione. Voglio sottolineare come sia stato premiato anche il nostro comportamento laddove, nelle sedi deputate, il dialogo ha prevalso sullo scontro e l’affermazione delle nostre motivazioni ha potuto essere considerata scevra da localismi e non è incappata nella trappola di un muro contro muro che sarebbe stato considerato solo specioso.

Agli atti formali ci si oppone con atti formali e le nostre buone ragioni hanno potuto prevalere, lavorando con compostezza, un sereno confronto nelle sedi istituzionali e con grande perizia nella costruzione degli atti. Gli impianti romani non sono ancora saturi e possono assorbire i rifiuti di Roma. Potranno farlo, spero, per il tempo necessario a che, finalmente, Roma si possa dotare di quanto occorre al suo ciclo dei rifiuti (cosa che il Presidente Zingaretti non aveva fatto) e possa evitare di scomodare i territori circostanti”

E’ quanto afferma il Presidente F.F. della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi Frosinone 8 febbraio 2013

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita