mercoledì 24 dicembre 2014

Giovane ciociaro preso a pugni in faccia e rapinato in pieno centro a Frosinone

Alle due di questa notte è arrivata sul 113 una segnalazione di rapina consumata. Il richiedente ha riferito che due giovani lo hanno aggredito prendendolo a pugni sul volto e strattonandolo mentre si trovava all’interno di un punto di ristoro del centralissimo corso della Repubblica e gli hanno strappato dalla tasca il telefono cellulare.

I poliziotti sono arrivati in zona ed hanno notato due uomini che, con passo affrettato, cercavano di imboccare un vicolo secondario. Gli agenti della Polizia di Stato sono quindi scesi dall’auto e li hanno bloccati identificandoli: si trattava di due cittadini di origine rumena, entrambi ventenni, che alla richiesta di spiegazioni hanno farfugliato una serie di scuse per giustificare la loro improvvisa fretta.

I poliziotti, sospettando che gli stessi potessero essere proprio le persone che cercano, hanno continuato con le domande. Nel contempo sono stati raggiunti dalla vittima che era rimasta nei paraggi. Il ragazzo, rassicurato dalla presenza della Polizia di Stato, ha raccontato le modalità della rapina fornendo dettagli e particolari risultati determinanti. A questo punto è scattata la perquisizione e nelle tasche di uno dei due rumeni ed è stato rinvenuto il telefono rubato. I due rapinatori sono stati arrestati: dovranno rispondere davanti al magistrato di rapina in concorso.

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.