Furgone impazzito fermato da poliziotto che entra dal finestrino

Spettacolare esito finale di un inseguimento iniziato dopo che il conducente del furgone aveva investito un cittadino

Ieri sera, a bordo del suo furgone, ha percorso a forte velocità e svariate volte una via di Bologna e quando un cittadino, preoccupato che la sua spericolata condotta di guida potesse nuocere ad alcuno, al suo ennesimo passaggio si è sbracciato urlandogli di rallentare, lo ha investito, urtandolo con lo specchietto all’altezza della spalla e facendolo cadere a terra per poi proseguire la corsa senza prestargli soccorso.

Il cittadino è stato poi trasportato ad un nosocomio e dimesso con una prognosi di 10 giorni. Gli agenti si sono immediatamente messi sulle tracce del furgone e del suo conducente riuscendo presto a rintracciarlo. Da qui ne è nato un rocambolesco inseguimento visto che l’uomo imperterrito ha continuato nella sua fuga creando panico tra le vetture in circolazione in quel momento.

Finalmente, in prossimità di una rotonda, si è visto costretto a rallentare per la presenza di un autoarticolato, permettendo così ad uno degli agenti di introdursi dal finestrino all’interno dell’abitacolo nel tentativo di arrestare la sua folle corsa. Il poliziotto è riuscito a sfilare le chiavi dal quadro nonostante i colpi ricevuti. A finire in manette per lesioni personali finalizzate alla resistenza a pubblico ufficiale ed omissione di soccorso un napoletano del 1977, pregiudicato. Stamani il rito direttissimo.

Menu