Funzione Pubblica CGIL Frosinone: “Sicurezza sul lavoro: la ASL sia di esempio per tutti”

Il giorno lunedì 8 ottobre avrà inizio il tradizionale appuntamento della “settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro”, organizzata a cura del Servizio Pre.S.A.L. della ASL di Frosinone. La finalità dell’evento è quello di dare un contributo per la diffusione sempre più capillare della cultura della prevenzione degli infortuni rendendo partecipi, in primo luogo, coloro che hanno il dovere morale ma soprattutto la responsabilità giuridica di garantire la sicurezza e la salute in ordine a qualsiasi aspetto collegato all’attività lavorativa ivi compreso la tutela assicurativa dei lavoratori.

A tal proposito è lecito però domandarsi come mai un Ente che ha premura di promuovere una campagna di sensibilizzazione sul tema della sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, mediante convegni, conferenze, mostre, sessioni formative che vedono la collaborazione di organizzazioni e di aziende piccole e grandi, abbia “trascurato” i suoi dipendenti proprio sotto questo aspetto?

Non in ultimo è il caso di evidenziare, rimanendo sempre in tema di garanzie che si dovrebbero adottare a tutela dei lavoratori, come mai, nonostante le molteplici e insistenti richieste effettuate dalle scrivente Organizzazione Sindacale, a distanza di circa sei mesi dalla consegna delle nuove autovetture aziendali (Fiat Panda) destinate ai vari Servizi, a tutt’oggi, l’Azienda ASL non abbia dato una risposta concreta, formale e dettagliata circa tutte le tutele assicurative stipulate per i conducenti di dette auto (es. infortuni del conducente, polizza kasko, furto e incendio, assistenza stradale, ecc.) tenuto anche conto dell’accadimento di gravi incidenti stradali che si sono verificati a dipendenti appartenenti al Dipartimento Prevenzione.

La CGIL FP di Frosinone auspica pertanto, che la AUSL di Frosinone in primis si dimostri realmente attenta alle problematiche della sicurezza sul lavoro e dia il buon esempio su tali importanti temi.

Menu