28 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

FUNZIONE PUBBLICA CGIL FROSINONE – Casa di Riposo G.B. Lisi: futuro a rischio per il personale

Il 10 dicembre la cooperativa che attualmente gestisce in appalto i servizio ausiliari e socio assistenziali presso la Casa di Riposo G.B. Lisi di Alatri, nel rispetto del vigente CCNL, ha informato la FP CGIL di Frosinone che il 31 dicembre p.v. cesserà il servizio affidatole dell’Ente Morale gestore della struttura. Ragion per cui alle 13 lavoratrici che sono lì impiegate sono state inviate le lettere di preavviso di licenziamento al posto degli auguri di buone feste… Immediatamente questa Organizzazione Sindacale – al fine di tutelare i livelli occupazionali e tutto il personale addetto – ha chiesto un incontro congiunto con le parti interessate e con il Comune di Alatri quale garante, per conoscere le condizioni e le modalità di gestione del servizio a partire dal 1 gennaio 2013. A tutt’oggi la Cooperativa che attualmente gestisce lo stesso e il Comune di Alatri hanno espresso la loro disponibilità ad un incontro, ma purtroppo l’Ente Morale della Casa di Riposo non s’è minimamente degnato di fornire alcun riscontro alla richiesta, neppure negativamente. Nel frattempo tra il personale la preoccupazione cresce, anche a causa delle voci più disparate che circolano relativamente a “presunte indagini di mercato” che si starebbero effettuando, alla possibilità di un affidamento diretto a nuove fantomatiche cooperative, al ricorso addirittura a rapporti di lavoro atipico, e così via. Voci senza controllo e senza riscontro che sembrano quasi messe in giro ad arte per creare ancora di più un clima di insicurezza e di allarme tra le lavoratrici coinvolte. A questo punto diventa inevitabile chiedersi se l’Ente Morale sappia o meno di essere un soggetto pubblico, che amministra soldi e risorse pubbliche e che, in quanto tale, ha l’obbligo di trasparenza e di rispetto delle norme vigenti in materia di affidamento di appalti. La FP CGIL di Frosinone manifesta viva preoccupazione per questa situazione di grave incertezza e di mancanza di dialogo da parte della Casa di Riposo G. B. Lisi di Alatri e, esprimendo piena solidarietà alle lavoratrici che ancora non sanno se dal 1 gennaio 2013 continueranno o meno ad avere un posto di lavoro, preannuncia l’intenzione di chiedere l’intervento del Prefetto su questa delicata vertenza.

Il Segretario Generale Beatrice Moretti
Il Dirigente Sindacale Giancarlo Cenciarelli

Menu