sabato 10 maggio 2014

“Funeralopoli”: mazzette per l’ultimo viaggio, tre arresti. Giro d’affari: 3 milioni

Tre addetti della camera mortuaria dell’ospedale di Belcolle di Viterbo sono agli arresti domiciliari per corruzione continuata. I tre avrebbero accettato mazzette da titolari e addetti di agenzie funebri in cambio di un contatto indiretto con i famigliari di persone morte in ospedale. Lo scopo era ovviamente quello di avere l’incarico per l’organizzazione del funerale. Il fermo dei tre è stato effettuaro dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Viterbo. L’indagine ha preso il via da una segnalazione della direzione del nosocomio viterbese. Per 34 persone, tra titolari e dipendenti di agenzie funebri sono scattate altrettante denunce. Il giro d’affari era da capogiro: 3 milioni di euro all’anno.

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.

PUBBLIREDAZIONALE - Con i preziosi consigli della Specialista in Dermatologia del Poliambulatorio Ce.Ri.M. di Sora, potremo gestire al meglio l'esposizione della nostra pelle ai raggi solari.