sabato 2 novembre 2013

“Frusinello”, ci siamo!

Procede speditamente il progetto di realizzazione di una cittadella dello sport al servizio del vivaio giovanile del Frosinone Calcio, la principale società calcistica del capoluogo, attraverso una complessa operazione di valorizzazione urbanistica di aree comunali e private. In questi giorni, il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, unitamente all’Ufficio Urbanistica, ed al Management della famiglia Stirpe, patron della società sportiva, hanno valutato una serie di dettagli tecnici per permettere, entro pochi mesi, il varo di un’iniziativa imponente ed assolutamente originale, sotto il profilo dell’impiantistica sportiva e della partnership tra il pubblico ed il privato.

Il centro sportivo, che sorgerà su un’area di circa 40.000 mq compresa tra lo stadio Casaleno e l’ex Mtc, sarà dotato di due campi di calcio regolamentari e di altri campi, di varie dimensioni, destinati all’attività agonistica delle varie rappresentative del Frosinone Calcio. Nell’area, inoltre, troveranno realizzazione anche tutte le altre strutture, come gli spogliatoi, la foresteria e così via, necessarie per le esigenze del centro sportivo. Contestualmente, saranno realizzate tutte le opere di urbanizzazione a servizio della collettività, in una zona rimasta per anni in attesa di un intervento di ricucitura e di valorizzazione del verde spontaneo.

La costruzione della cittadella dello sport consentirà alla società sportiva Frosinone Calcio di poter utilizzare una struttura moderna, come poche in Italia, ove disporre di campi di allenamento, per le squadre minori e per quella professionistica, permettendo al sodalizio di sviluppare in maniera adeguata l’attività agonistica del proprio settore giovanile, grazie ad un impianto funzionale alle varie formazioni costrette, altrimenti, a spostarsi con sacrificio in vari centri della provincia.