Frosinone Volley, Iacovissi-Calicchia: «Caro Piacentini, le bugie hanno le gambe corte»

Le dichiarazioni, rese qualche giorno fa alla stampa dal patron della squadra di pallavolo femminile, Lucio Iacobucci, confermano inequivocabilmente che avevamo ragione noi socialisti quando, tempo addietro, denunciavamo all’opinione pubblica l’assoluta indifferenza dell’amministrazione comunale anche di fronte all’unica squadra, nella storia della nostra città, che ha saputo raggiungere la massima serie in una disciplina sportiva.

Il consigliere di maggioranza, Adriano Piacentini, aveva replicato duramente alle nostre affermazioni, sostenendo che il palasport di Frosinone era stato assegnato alla squadra di pallavolo femminile senza oneri. Ebbene, il dott. Lucio Iacobucci ha smentito in modo clamoroso Piacentini, affermando testualmente: “Il palasport di Frosinone avuto a titolo gratuito, come ho letto dalle parole di un consigliere di maggioranza ? Non mi sembra proprio. Anzi, la totale sordità dell’amministrazione frusinate alle nostre esigenze è stata una della cause che ci hanno portato a dire stop con la serie A di volley a Frosinone”.

Le bugie hanno le gambe corte, caro Piacentini, ma al di là di queste incredibili affermazioni, resta come un macigno la grave responsabilità dell’amministrazione comunale di Frosinone, che, con la sua totale indifferenza, ha arrecato un grave danno agli sportivi frusinati, privandoli di un grande spettacolo come quello assicurato dalla serie A/1 di pallavolo.

Vincenzo Iacovissi – Segretario Sezione PSI Frosinone
Massimo Calicchia – Capogruppo PSI Comune Frosinone

Menu