20 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Frosinone: un punto che muove la classifica

Frosinone – Torna con un buon punto il Frosinone di Corini dalla trasferta di Lanciano per il recupero della 22^ giornata di campionato rinviata per il maltempo. Canarini con il nuovo modulo che mostrano più solidità in difesa ma che faticano a creare occasioni da gol. Nel finale Zappino salva il risultato sulla doppia conclusione ravvicinata di Sarno.  Corini ha dovuto fare a meno degli indisponibili Magli e Miramontes e ha schierato un 4-3-3 con l’esordio di Zappino tra i pali, difesa a quattro con il neo acquisto Ristovski, Stefani, Biasi e Federici; in merdiana spazio a Frara, Carrus e l’esordiente Nicco, in attacco Artistico, Santoruvo e Ganci.Modulo speculare per Gautieri con Turchi, Pavoletti e Volpe in attacco. In breve la gara : al 14′ prima occasione per la Virtus con Pavoletti che recupera palla nella propria metà campo e fa partire il contropiede, Sarno dialoga con Turchi che crossa, e sulla ribattuta proprio Sarno cerca il gol da cineteca al volo. Un munito dopo di nuovo l’ultimo arrivato al tiro dal limite, ma la conclusione ciabattata è facile preda di Zappino. La partita non è giocata a ritmi altissimi: nessuna delle due squadre riesce a imporre la propria supremazia territoriale, né ad avvicinare con regolarità l’area di rigore avversaria. Al 34′ un’altra buona occasione dei padroni di casa, con il solito copione di Mammarella che crossa e Pavoletti che devia di testa, ma stavolta il centravanti non inquadra lo specchio della porta. Al 41′ si mette in mostra Artistico, ex di turno, sfiorato da Mammarella mentre arriva una palla alta: l’attaccante getta un urlo che si sente fino a Sant’Antonio simulando la manata in un occhio, ma dopo che l’arbitro ammonisce il terzino rossonero si rialza come se nulla fosse. La partita scivola fino al riposo senza sussulti particolari. La ripresa comincia con l’infortunio a Mammarella: al suo posto Gautieri si inventa Novinic terzino. La partita comunque non decolla: il Frosinone si fa vedere con un colpo di testa debole di Santoruvo, mentre la Virtus sembra meno tonica, seppur dopo un primo tempo non eccessivamente vibrante. I rossoneri vanno però vicinissimi al gol con Sarno: un tocco morbido dal limite per lanciare Pavoletti diventa un pallonetto insidioso che trova Zappino fuori dai pali ed esce di un niente. A 10 minuti dal termine Virtus ancora vicina al gol: Sarno serve Pavoletti, anticipato dal portiere, ma sulla ribattuta di Margarita c’è un difensore che protegge la porta. Nel recupero l’1-0 manca d’un soffio: ennesimo spunto dell’ottimo Sarno, che lancia Pavoletti, e Zappino prima si getta sui piedi dell’attaccante, e poi su Volpe che sta calciando a botta sicura. Purtroppo non va neanche questa volta. Insomma un pareggio che almeno muove la classifica per il Frosinone ma per il gioco è ancora buio pesto. Oggi infine il Frosinone riprenderà ad allenarsi. Lasciata la sede del ritiro romano, la squadra si allenerà per tutta la settimana in quel di Morolo. Prossimo impegno dei canarini sabato alle 14.30 ( Triestina – Frosinone ).

Menu