23 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE: sequestrate 3 tonnellate di prodotti alimentari dannosi per la salute

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Frosinone, nel corso di controlli sulla regolarità delle forniture di prodotti alimentari e dei prezzi praticati al pubblico, hanno rinvenuto e sequestrato circa 3,5 tonnellate di alimenti scaduti o avariati, pericolosi per la salute e pronti per essere immessi in consumo. L’attività in argomento è stata svolta presso un esercizio commerciale all’ingrosso, del genere “cash and carry”, sito nelle vicinanze della città di Frosinone, che poneva in vendita prodotti alimentari di svariate categorie merceologiche, risultati pericolosi per la salute in quanto già scaduti, talvolta mal conservati e, in qualche caso, in evidente stato di alterazione.

ALIMENTI

Immediatamente allertato, è intervenuto sul posto personale specializzato della A.S.L. di Frosinone che, in collaborazione con le Fiamme gialle, ha ispezionato i prodotti alimentari e constatato la non genuinità degli stessi e, soprattutto, la non idoneità della cella frigorifera in cui erano conservati, ad evitare condizioni di alterazione o nocività degli alimenti.  Si tratta di prodotti alimentari destinati ad essere commercializzati in grandi quantità in prossimità delle festività natalizie, quali prosciutti, salami, pasta all’uovo, insalate di mare, cozze, baccalà, farina e frutta sciroppata. All’esito del controllo i finanzieri hanno sottoposto a sequestro svariate confezioni di alimenti per un peso complessivo di 3,5 tonnellate, denunciando alla competente Autorità Giudiziaria la titolare dell’attività, una trentacinquenne della Provincia di Viterbo, per i reati di frode in commercio aggravata e per gravi violazioni alle leggi sanitarie.

ALIMENTI_002

 

Menu