6 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE – Scoperti due depositi occulti di lubrificanti: sequestrati 2mila litri d’olio e denunciati due imprenditori

Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Frosinone, ha eseguito controlli finalizzati a verificare la regolarità della commercializzazione di prodotti petroliferi da parte di distributori e depositi ubicati nella città di Frosinone scoprendo che 2 soggetti gestivano depositi di olio lubrificante completamente abusivi. I depositi, facenti capo a due distinte società utilizzatrici dei medesimi locali adibiti a magazzino ed officina meccanica, sono risultati privi della prescritta certificazione di prevenzione incendi e completamente sconosciuti alle Autorità preposte al rilascio delle autorizzazioni all’esercizio del deposito stesso, in violazione anche alle recenti norme contemplate nel T.U. sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro.

All’interno degli stessi sono stati rinvenuti circa 2.000 litri di olio lubrificante che sono stati sottoposti a sequestro, in quanto corpo dei reati di omessa denuncia di materie infiammabili e violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni e degli incendi. L’azione intrapresa dalle Fiamme Gialle sul territorio frusinate si è resa necessaria non solo per contrastare l’evasione nel settore dei carburanti, ma soprattutto per scongiurare gravi pericoli d’incendio e/o fenomeni di rischio ambientale, a tutela della sicurezza dei lavoratori e dei cittadini, anche in considerazione dell’alta concentrazione del liquido infiammabile giacente nelle immediate vicinanze di civili abitazioni. I 2 imprenditori  responsabili sono stati deferiti alla locale Procura della Repubblica nonché segnalati all’Ufficio delle Dogane di Frosinone ed al Comando dei Vigili del Fuoco, per i profili di competenza.

 

Menu