27 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE – Precisazioni del Comune sulle lamentele dei residenti del centro storico

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa del Comune di Frosinone.

In ordine ad alcuni articoli apparsi sulla stampa locale, riguardanti i lavori di rifacimento di piazzale Vittorio Veneto e lo stato dei luoghi circostanti, preme a questo ufficio fare alcune doverose precisazioni per amore di verità. I lavori inerenti il cantiere per il rifacimento di piazzale Vittorio Veneto hanno subito uno stop temporaneo a causa delle temperature molto basse che rischiavano di pregiudicare la compattezza e la tenuta del massetto di cemento su cui deve poggiare la pavimentazione della nuova piazza. Pertanto, onde evitare di dover commentare fra meno di un anno un lavoro pubblico fatto male, l’assessore ai lavori pubblici, Fabio Tagliaferri, ha concordato con la ditta una sospensione breve dei lavori, nell’attesa dell’arrivo di temperature meno rigide, non prossime allo zero e di certo non primaverili, tali da consentire che il massetto di cemento non si rompa. L’ipotesi di collocazione della fontana nella piazza, che è allo studio, non è, quindi, la causa del rallentamento dei lavori.

Alcuni non meglio specificati residenti del centro storico citati negli articoli lamentavano, poi, la presenza costante di un camion sul marciapiede dell’immobile ex Banca d’Italia che, oltre ad ostruire il passaggio pedonale, avrebbe perso anche gasolio dal serbatoio. Orbene, il mezzo in questione non è né del Comune, né della ditta che sta svolgendo i lavori su piazzale Vittorio Veneto, bensì risulta essere di proprietà di un’azienda che sta procedendo alla posa di cavi di fibra ottica non per conto, né su mandato del Comune. L’azienda è stata, comunque, multata e il camion è stato fatto rimuovere.

“Ci fa piacere – ha detto l’assessore Fabio Tagliaferri – che i cittadini sollecitino l’amministrazione, perchĂ© ciò significa che c’è amore verso la cittĂ , ma allo stesso tempo sarebbe opportuno che alcuni solerti censori, prima di parlare, avessero il buon gusto di informarsi. Questa amministrazione non sarĂ  certo immune da errori perchĂ© nessuno è perfetto, ma di certo, usando la cautela e il buon senso, si possono fare le cose giuste, come nel caso segnalato da alcuni cittadini nel quale, a bene vedere, l’amministrazione si è mossa con la diligenza del buon padre di famiglia e su alcune questioni non ha alcuna responsabilità”

Menu