28 novembre 2014 redazione@ciociaria24.net

Frosinone ore 21,19: Ottaviani va sotto 14 a 16. Il “testamento” politico del sindaco

Dopo la bocciatura dell'assestamento di bilancio Il sindaco del capoluogo manda tutti a casa e pensa alle elezioni anticipate

In un minuto scarso di intervista, rilasciata a Frosinone Web, il sindaco del capoluogo Nicola Ottaviani ha tracciato velocemente i prossimi scenari politici municipali dopo la bocciatura dell’assestamento di Bilancio. Alle 21,19 di ieri sera, minuto in cui il punto è stato messo in votazione, i contrari hanno battuto i favorevoli 16-14. Tra coloro che hanno affondato il sindaco, i quattro consiglieri di Impegno Civico ed i tre di Nuovo Centrodestra.

Subito dopo il voto, Ottaviani ha ritirato tutte le altre pratiche sciogliendo il consiglio. A seguire, le dichiarazioni rilasciate a Frosinone Web, che sostanzialmente fanno pensare alle elezioni anticipate: «A questo punto è necessario verificare se ci sono profili di maturità da parte di chi è stato eletto per governare la città e che magari preferisce soltanto parlare di piccole bagattelle di giunta e nulla di più. E’ importante, quando si ricopre un incarico, essere convinti che al primo posto ci devono essere l’interesse ed il bene pubblico. Se questo non dovesse esserci, naturalmente, il sindaco è obbligato a portare avanti altre scelte e altre strade».

Menu