27 ottobre 2014 redazione@ciociaria24.net

Frosinone: novità per chi subisce atti di bullismo. Ecco come segnalarli

Il Messaggio di Testo giungerà, infatti, alla sala operativa della Questura che provvederà a gestirlo ed inoltrarlo secondo le competenze territoriali delle varie forze di polizia.

Prende il via da oggi un nuovo servizio SMS che rafforza l’idea che “ vicini alla gente” è un modo di essere. In un contesto sociale in continua evoluzione dove gli strumenti di comunicazione assumono sempre più una dimensione tecnologica è stato introdotto un numero di emergenza il 43002 per segnalare con un SMS fenomeni di bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti.

Un segnale importante che il Ministro dell’Interno ha voluto lanciare a favore del mondo scolastico che consente di offrire una maggiore tutela agli studenti coinvolti in episodi di droga o bullismo. Il servizio gratuito per gli utenti ( studenti, genitori, insegnanti) consentirà con o senza identificativo del chiamante, di segnalare gli episodi descritti avvenuti all’interno della scuola o nelle immediate adiacenze e saranno trattati con modalità protetta.

Il messaggio dovrà contenere all’inizio l’indicazione della provincia in cui si è verificato l’evento da segnalare, in caso contrario il sistema in automatico invierà un SMS di risposta al segnalante richiedendo tale informazione. Lo smistamento dei messaggi ricevuti avverrà secondo modalità definite in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Zarrilli che tengono conto del piano coordinato di controllo del territorio assegnando l’intervento alla Polizia di Stato o all’Arma Carabinieri.

Il Messaggio di Testo giungerà, infatti, alla sala operativa della Questura che provvederà a gestirlo ed inoltrarlo secondo le competenze territoriali delle varie forze di polizia. Un nuovo sistema operativo che confidando sull’efficacia di una rete di collaborazione tra le istituzioni ed enti scolastici riesce a mettere in moto mirati interventi per offrire agli studenti un ambiente educativo più sano garantendo loro ottimali condizioni di crescita.

Menu