CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
martedì 18 ottobre 2016 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE – Migliorare i “Cavoni” per i nostri figli, ecco come

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni del dr. Giuseppe Pettinati, responsabile del Movimento Difesa del Cittadino, Sportello di Frosinone.

«Circa la necessità di avere un parco giochi per bambini nel popoloso quartiere “ Cavoni”, nel riprendere la proposta da noi già formalizzata lo scorso 12 Aprile 2016, già oggetto anche di incontro pubblico “Rendiamo migliore i ” Cavoni” per i nostri figli”, avutosi lo scorso 27 Maggio, ore 21,00, presso la locale parrocchia di S.Paolo Apostolo in viale Madrid, confortati anche dal successivo sopralluogo con tecnici del servizio ambiente del Comune di Frosinone lo scorso 30 Settembre, lo sportello di Frosinone dell’Associazione di Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, nella mattinata odierna ha provveduto a consegnare al Comune di Frosinone una propria nota, con allegati fogli firme.

Con le stesse, i firmatari (residenti del quartiere e/o cittadini che lo frequentano per motivi didattico-educativi) hanno ribadito la richiesta di organizzare un’area giochi per bambini nel quartiere “Cavoni” nel tratto angolare fra viale Amsterdam e via Baden Powell. Si dichiara dallo sportello” In ossequio anche alla nostra funzione di mediazione con la P.A. delle istanze di una collettività, abbiamo provveduto a portarne avanti una di un quartiere popoloso. Prima abbiamo segnalato il disagio e fatto una proposta; su questa abbiamo organizzato un incontro pubblico di quartiere; quindi, per ribadirne la necessità, abbiamo promosso una raccolta firme nel quartiere medesimo”. “Auspico che,”- continua il responsabile di sportello, dr. Giuseppe Pettenati ” mentre i cittadini sappiano sfruttare sempre più questi metodi, nel pieno rispetto delle regole democratiche, il Comune- dal canto suo- sappia dare seguito alle istanze che provengono direttamente dalla collettività”. “Le piccole comunità- i quartieri, ad esempio- sappiano fare squadra per chiedere qualcosa per migliorare la propria vivibilità” – si chiosa dallo sportello. “Ovviamente”- si aggiunge ancora dallo stesso- “tale invito vale anche per lo stesso quartiere “Cavoni”, per portare avanti altre battaglie ovvero associarsi alla richiesta di un’area giochi per bambini”».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
Menu