22 ottobre 2014 redazione@ciociaria24.net

Frosinone: massacrato di botte per “troppe attenzioni alla donna della famiglia”

Il pestaggio sarebbe avvenuto in una casa privata del centro storico di Frosinone, al termine di una cena alla quale la vittima sarebbe stata invitata proprio dagli aggressori

Brutta disavventura per un vigilante di Frosinone. Secondo quanto riportato da La Provincia Quotidiano (pag. 6 edizione del 22-10-14), l’uomo sarebbe stato invitato a cena in una casa privata del centro storico di Frosinone e poi, sarebbe stato pestato a sangue. Trasportato all’Umberto I di Roma, l’uomo ha riportato fratture maxillo facciali con seri rischi per un occhio e del setto nasale, per un totale di 40 giorni di prognosi.

Alla base del brutto episodio ci sarebbe una donna. Autori dell’aggressione sarebbero stati il padre, il fratello ed il compagno di una ragazza che, stando a quanto rirportato su La Provincia, sarebbe stata oggetto di attenzioni eccessive da parte del vigilante. Da qui il pestaggio a sangue. Due degli aggressosi avrebbero patteggiato la pena, per il terzo, rivoltosi all’avv. Maurizio Muffato, la sentenza verrà emessa oggi.

Menu