giovedì 28 giugno 2012 redazione@frosinone24.com

FROSINONE – L’assessore Mastrangeli: “Comune indebitato per 54 milioni, situazione gravissima”. E io pago? (di Sacha Sirolli)

E’ peggio di quel che si pensava. Così l’assessore al bilancio fa il punto della situazione sulle casse comunali del capoluogo. “La situazione debitoria del Comune di Frosinone è ancora più drammatica di quella emersa in consiglio”,  ha detto Mastrangeli al quotidiano Il Messaggero di Frosinone in un articolo del 26 giugno a firma del collega Gianpaolo Russo. “Il debito reale – sottolinea Mastrangeli – non è di 37 milioni ma di 54 milioni d’euro”, divisi tra Enel, Sangalli, Saf e il servizio mensa delle scuole. Insomma nulla di nuovo sotto al sole. La ben pagata classe politica che ci governa ha amministrato a quanto pare male la res publica del capoluogo, visti i numeri da “profondo rosso” snocciolati da Mastrangeli. Ora la domanda vera è: chi paga? E qui viene fortissimo il sospetto che a pagare gli errori di amministratori, responsabili, professionisti, capiufficio, top manager, dottori e professori ben retribuiti sarà il comune cittadino già schiacciato da una pressione fiscale notevole. Al nuovo sindaco Nicola Ottaviani il compito (gravoso) di fugare ogni dubbio e scansare l’occasione (tentazione). Il primo cittadino – che ha iniziato bene il suo mandato all’insegna dei tagli ai costi della politica già promessi in campagna elettorale con il progetto “solidiamo”-  adesso dovrà evitare di non caricare sui residenti di Frosinone la situazione debitoria del Comune. Altrimenti sarà deletereo per qualsiasi amministratore comunale giustificarsi e dire: spiacente ma chi è venuto prima di me è stato tanto cattivo. Sembra tanto un dèjà vu. Ma la gente è stufa, soprattutto di pagare le tasse.

Il direttore responsabile di Frosinone 24 – SACHA SIROLLI

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita