domenica 22 settembre 2013

Frosinone intitolerà una strada a Mons. Salvatore Boccaccio. La cerimonia si svolgerà in ottobre

Frosinone intitolerà una strada a Mons. Salvatore Boccaccio. Si è concluso, infatti, in questi giorni l’iter procedurale che porterà una via del capoluogo ad avere il nome di uno dei vescovi più amati dalla comunità frusinate. Il primo passaggio formale, come si ricorderà, c’era stato il 3 luglio 2013, allorché la Giunta Ottaviani, su proposta dell’assessore alle finanze e al bilancio Riccardo Mastrangeli, con deliberazione n. 329 decise di intitolare una strada a Mons. Salvatore Boccaccio, vescovo di Frosinone dal 9 luglio 1999 fino al giorno del ritorno alla Casa del Padre, avvenuto il 18 ottobre 2008.

L’amministrazione comunale di Frosinone, a cinque anni dalla scomparsa di Don Salvatore, come egli preferiva essere chiamato, raccogliendo anche le istanze di tanti cittadini, ha manifestato la volontà di dedicare la strada che insiste su via degli Ulivi a Mons. Bocacccio le cui spoglie, su suo espresso desiderio, sono state ricoverate all’interno della Cattedrale di Santa Maria Assunta, a testimonianza di quanto egli si sentisse molto legato alla città di Frosinone.

“L’intitolazione di una strada a Mons Boccaccio – ha detto l’Assessore alle Finanze e al Bilancio del Comune di Frosinone, Riccardo Mastrangeli – è stata ritenuta dalla Giunta Ottaviani una scelta opportuna per omaggiare la memoria di un uomo che, attraverso l’esempio delle proprie opere, ha saputo esercitare un vero e proprio magistero di vita e di umanità la cui eco è ancora viva nella comunità frusinate e nell’intera diocesi.

Con questo atto si vuole ricordare in maniera degna un uomo che ha amato questa nostra nobile, d’animo e di rango, città e questa terra come pochi in passato, pur non avendo avuto legami particolari con la Ciociaria, prima della sua esperienza pastorale nel frusinate.

Per questo l’amministrazione Ottaviani ha voluto che rimanesse traccia indelebile nel tessuto cittadino della memoria di Don Salvatore che, anche quando minato dalla malattia, non ha mai smesso di spendersi per i più bisognosi e per il bene della nostra comunità. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento alla struttura comunale e a tutte le autorità preposte il cui impegno ha consentito che l’iter procedurale di intitolazione di una strada a Mons. Boccaccio si completasse in tempi brevi”. La cerimonia di intitolazione si svolgerà venerdì 18 ottobre 2013 alle ore 11.

PUBBLIREDAZIONALE - La promozione resterà in vigore fino al prossimo 24 Ottobre.

Ti potrebbe interessare
Onde d'urto a Roma: per molti ma non per tutti

Onde d'urto Roma - La terapia delle onde d'urto a Roma è utilizzata per moltissimi pazienti, ma non per tutti. Lungi da noi fare delle ...

Crio ultrasuoni a Roma: come scegliere il posto giusto per effettuare il trattamento

Crio ultrasuoni Roma - Prima di selezionare un centro fisioterapico a Roma nel quale si effettuano trattamenti con crio ultrasuoni, bisogna avere un'idea chiara ...

Ipertermia: a Roma è una risorsa, ecco perché

Ipertermia Roma - Quando si parla di ipertermia, a Roma ma anche altrove, subito ci si preoccupa, perché il problema è serio e può ...

Pagine fan penalizzate dal nuovo algoritmo Facebook? Passate ai gruppi! Ecco come

Facebook - Come sanno gli internauti più esperti, “Zuck”, alias Mark Zuckerberg, ovvero l’Amministratore delegato di Facebook Inc., colosso mondiale dei ...